> Lo studio di 'Scientific Reports': l'alcool è 114 volte più "mortale" della marijuana! >

lunedì 2 marzo 2015

Lo studio di 'Scientific Reports': l'alcool è 114 volte più "mortale" della marijuana!




Adesso a confermare quello che molti sostengono da anni è uno studio americano pubblicato su Scientific Reports, inserto della rivista Nature, l'alcool è la "droga" più pericolosa di tutte, con un elevatissimo rischio di mortalità per chi l'assume (basti pensare alle così dette 'stragi del sabato sera' causate per lo più dall'elevato abuso di alcool), mortalità più elevata anche rispetto a chi assume droghe come l'eroina, la cocaina, o la marijuana (il cui rischio di mortalità è addirittura 114 volte più basso di chi assume alcool).
In sostanza lo studio suggerisce ai vari governi di fare controlli maggiori verso l'abuso di l'alcool e di tabacco, il cui rischio di mortalità, appunto, è altissimo, e invece "quando si tratta di marijuana, poiché i rischi relativi all'assunzione sono bassi, si potrebbe pensare a un approccio legale e regolamentato piuttosto che illecito" ... con buona pace per i proibizionisti, anche se penso che in Italia (la nazione con il più alto consumo di cannabis dell' intera Ue) per avere una legalizzazione, o almeno una depenalizzazione del reato, dovremmo aspettare ancora secoli!



Confrontando le dosi normalmente utilizzate dai consumatori, i ricercatori osservano il comportamento di varie droghe sull'organismo: alcool, appunto, eroina, cocaina, tabacco, ecstasy, meth e marijuana. Ovviamente nessuna di queste sostanza è immune da controindicazioni, ma guardando il grafico è possibile appurare che l'alcool sarebbe addirittura più pericoloso dell'eroina e della cocaina, per quanto riguarda il rischio di mortalità, e bene 114 volte più letale della marijuana (...) I risultati di questo studio, suggeriscono gli studiosi, devono mettere in guardia sulla "priorità di gestione del rischio nei confronti di alcol e tabacco, piuttosto che di droghe illecite". E aggiungono: "Quando si tratta di marijuana, poiché i rischi relativi all'assunzione sono bassi, si potrebbe pensare a un approccio legale e regolamentato piuttosto che illecito". In altre parole, spiega ancora il Washington Post, sarebbe il caso che i legislatori si occupassero di vietare o restringere l'uso di alcool e tabacco, piuttosto che porre tutte le proprie forze nel tentativo di impedire la legalizzazione della marijuana. (Huffingtonpost)




Vedi anche:

Italia al primo posto in Europa per consumo di cannabis

Rapporto Onu sulle droghe: italia al primo posto per consumi. E Saviano, "legalizziamola"!

Consulta boccia legge Fini-Giovanardi che equiparava droghe leggere a pesanti!




 

Nessun commento:

>