> "Affittopoli Romana", migliaia di case del comune affittate per appena 52€ al mese! >

lunedì 16 febbraio 2015

"Affittopoli Romana", migliaia di case del comune affittate per appena 52€ al mese!




Via Santo Stefano del Cacco,   immobile di pregio del Comune (Jpeg)

Questo è solo uno degli ultimi scandali (in ordine di tempo) venuti alla luce in queste ore e che dimostra ancora una volta come i nostri politici sperperino valanghe di soldi pubblici e quando poi invece potrebbero batter cassa, svendono tutto senza tutelare minimamente i nostri interessi, è il caso degli affitti irrisori del comune di Roma, che fanno da contraltare alle cifre folli pagate dal Campidoglio per i locali a lei affittati e che hanno generato un buco enorme nei conti pubblici del comune. Leggete di seguito:



Le dimensioni del problema - spiega il Corsera - sono in tre numeri. Per affittare uffici e appartamenti destinati alle carenze abitative, nonché per gestire il patrimonio immobiliare comunale, il Campidoglio ha speso lo scorso anno 138,9 milioni di euro: incassando 27,1 milioni (dato 2013) di canoni per i propri beni affittati a privati. Perdita secca, 111,8 milioni l'anno. Quaranta euro per ogni cittadino, neonati e vegliardi compresi.
Il paradosso è totale. A quanto risulta, le case del Campidoglio venivano date in affitto per una media di 52 euro al mese, contro il picco di 4.000 euro al mese che il Comune spendeva per appartamenti privati destinati all'emergenza abitativa. In tutto il patrimonio immobiliare del Campidoglio comprende 43.053 beni. Beni che finora sono stati svenduti, appunto, fruttando al Comune solo 27,1 milioni. A fronte di questo (magro) incasso, il Campidoglio spende all'anno la bellezza di 138,9 milioni per affittare uffici e case per l'emergenza abitativa. Toccando vette di 4.000 euro ad appartamento per i Centri di assistenza abitativa temporanea. (Huffingtonpost)




 

Nessun commento:

>