> Usa, polizia uccide 12enne con pistola giocattolo! >

giovedì 27 novembre 2014

Usa, polizia uccide 12enne con pistola giocattolo!



Tamir Rice (Ap)

Ci risiamo! L'ennesimo caso, ennesimo omicidio di un ragazzo afroamericano (dopo l'ormai famoso caso Michael Brown, e il recentissimo omicidio di un 28enne afroamericano, disarmato), questa volta però la vittima è un ragazzo appena 12enne, Tamir Rice, che aveva in mano una pistola giocattolo, ucciso da un agente con due colpi di pistola. Secondo le ricostruzioni della polizia gli agenti intervenuti avrebbero intimato tre volte di gettare l'arma e solo in seguito ucciso il ragazzo.

E precisato che il fatto è accaduto in pieno giorno, in un parco giochi, adesso mi chiedo, possibile non c'era modo di disarmare quel ragazzino senza ucciderlo? possibile nessuno si sia reso contro che era un'arma giocattolo? possibile che in America il grilletto sia sempre di così facile uso anche davanti un bambino di 12 anni?






La polizia di Cleveland ha diffuso un video girato dalle telecamere di sicurezza che mostra il momento in cui Tamir Rice, un dodicenne afroamericano, sabato scorso è stato colpito da due colpi di pistola sparati da un poliziotto. Rice è morto il giorno dopo in ospedale. In base alle prime ricostruzione, la polizia ha detto di aver ricevuto alcune telefonate che segnalavano un ragazzino che, in un parco nella periferia ovest della città, spaventava i passanti con una pistola, poi rivelatasi ad aria compressa. I due agenti sono, quindi, intervenuti ordinando per tre volte a Rice di alzare le mani. Ma il ragazzino si sarebbe rifiutato e avrebbe invece cercato di estrarre la pistola dalla cintura dei pantaloni. Nel video, pubblicato su richiesta della famiglia di Tamir Rice, si vede l’auto della polizia avvicinarsi a Rice e nel giro di due secondi un agente gli spara due volte contro il ragazzino che cade a terra ( Fatto Quotidiano)




 

Nessun commento:

>