> Paraguay, chiudono figlio disabile in gabbia. «E' per evitare che si faccia male» >

domenica 27 aprile 2014

Paraguay, chiudono figlio disabile in gabbia. «E' per evitare che si faccia male»



Davanti a notizie del genere rimani sempre un po' incredulo, senza parole ... ma un genitore come può rinchiudere il proprio figlio, anche se con gravi problemi, in una gabbia? allucinante!

I due genitori si sono giustificati spiegando che, "Non abbiamo soldi per una sedia a rotelle, sicché abbiamo costruito la gabbia per evitare che si facesse male andando gattoni mentre io ero al lavoro". Il ragazzo è stato poi affidato alle cure delle autorità sanitarie locali.



Due genitori di un 18enne gravemente disabile, incapace di parlare o camminare, e con un serio ritardo mentale, avevano rinchiuso il figlio in una gabbia ma le autorità ne hanno ordinato la liberazione. È accaduto in Paraguay.
In base a una denuncia anonima, la polizia ha scoperto che Richard Valdez, pur sembrando pulito e ben curato, viveva in una gabbia di metallo blu costruita dal padre, Antonio Valdez, dietro alla sua casa, in un quartiere povero di San Ramon, nella regione di Misiones (sud del paese).
(Il Messaggero)




 

Nessun commento:

>