> «Knockout game», prima vittima in Italia? >

mercoledì 16 aprile 2014

«Knockout game», prima vittima in Italia?




Lo chiamano «knockout game», prendere a calci, pugni o schiaffi persone ignare per strada per dimostrare chissà che (che sono degli idioti? probabile!), un fenomeno che ha spopolato in america e che sta causando i primi "danni" anche in Italia, dove già ultimamente si erano segnati diversi casi in alcune città (da Roma a Brescia, Napoli, Genova, Torino, Venezia) e che forse ha causato la prima vittima a Pisa (le indagini sono ancora in corso e tra le ipotesi c'è anche questa)... sconcertante! Spero che se li prendano, buttino per sempre la chiave!


Aggiornamento: la polizia ha diffuso il video del pugno che ha ucciso Zakir Hoassini. Le indagini sono ancora in corso.

Sembra stringersi il cerchio intorno all'aggressore di Zakir Hoassini, il cameriere bengalese morto martedì, dopo oltre 24 ore di agonia, per il pugno ricevuto domenica notte all'improvviso nel centro di Pisa e senza apparenti motivi da un giovane italiano. È quanto si apprende da ambienti investigativi. Sull'omicidio indaga la polizia. (Corriere della Sera)



[un chiaro esempio di cosa sia il «knockout game»]




 

Nessun commento:

>