> Roberto Berardi, il detenuto torturato in Guinea Equatoriale >

mercoledì 12 febbraio 2014

Roberto Berardi, il detenuto torturato in Guinea Equatoriale




roberto berardi.1
Queste sono le immagini scioccanti che Roberto Berardi, imprenditore italiano arrestato un anno fa in Guinea Equatoriale (qui se volete trovate una ricostruzione dettagliata dei fatti e sulla situazione in Guinea), è riuscito ad inviare alla redazione del Tg1 la scorsa settimana nella speranza che qualcuno delle nostre istituzioni riesca a salvarlo da una morte lenta.

Berardi è accusato di aver sottratto indebitamente dei soldi, ma a quanto sembra è in realtà finito coinvolto in uno scandalo internazionale che vede implicato il figlio del presidente (dittattore) guineano, Teodoro Obiang Nguema Mbasogo, che è sotto processo negli Usa per riciclaggio e ricercato della magistratura francese.




Il corpo smagrito che presenta lesioni, la voce rotta, i segni delle frustrate sulla schiena. È irriconoscibile dopo un anno di detenzione nelle carceri lager della Guinea Equatoriale l'imprenditore di Latina, Roberto Berardi, 49 anni,accusato di truffa e appropriazione indebita. Berardi è riuscito ad inviare alcune immagini scioccanti che lo ritraggono in cella, ma anche una testimonianza audio - diffusa in serata dal Tg1 - dove afferma di avere subito delle torture. «Da più di un anno sono imprigionato e da due mesi sono in una cella di isolamento senza vedere luce e ricevo bastonate e frustate. La pressione è fortissima, spero di riuscire a resistere almeno per potere vedere i miei figli». (Il Messaggero)




 

Nessun commento:

>