> Uomo spara a Palazzo Chigi e ferisce 2 agenti, "puntavo ai politici"! >

lunedì 29 aprile 2013

Uomo spara a Palazzo Chigi e ferisce 2 agenti, "puntavo ai politici"!



Momenti di paura ieri davanti a Palazzo Chigi, dove un uomo armato di pistola ha ferito due agenti prima di essere immobilizzato e arrestato dalle forze dell'ordine. Da quanto si apprende le sue reali intenzioni erano ben altre, «Volevo sparare ai politici», ha confessato poi sotto interrogatorio.

Un atto da condannare fermamente (tutta la mia solidarietà agli agenti feriti) ma che sicuramente mette in luce la situazione drammatica che si trovano ad affrontare ogni giorno gli Italiani, se un uomo, addirittura incensurato e che a detta di chi lo conosce "persona normalissima", arriva a fare gesti così eclatanti ... forse proprio a causa delle mancate promesse, delle prese in giro, del menefreghismo, delle truffe che tutti i giorni, ormai da anni, gli Italiani subiscono da questa classe politica, che pensa sempre e solo alle proprie tasche e non agli interessi dei cittadini ... nessuna giustificazione capiamoci, e anzi ribadisco, atto da condannare fermamente, ma che non stupisce minimamente!

La classe politica Italiana sta giocando da troppo tempo sulla pelle dei cittadini e che prima o poi qualcuno, invece di suicidarsi (sono già ben oltre 30 i suicidi legati a problemi finanziari da inizio 2013), potesse sfogare tutta la sua rabbia e disperazione in qualche gesto eclatante, era quasi logica conseguenza ...

E mi fanno ridere quei politici che già mettono le mani avanti dicendo "è colpa di chi semina odio contro la casta" ... no, per una volta, una sola, prendetevi le vostre responsabilità, se c'è una colpa, è di chi ci ha ridotto così, di chi ha alimentato e portato all'esasperazione questa tensione e questo malessere sociale (grazie alle vostre politiche e i vostri atteggiamenti, vedi per esempio il dito medio di qualche giorno fa di Gasparri ai manifestanti), che hanno spinto un padre di famiglia a compiere un gesto così disperato!

Il prossimo aumento dell'iva è ormai imminente, 1° luglio ...

Paura domenica mattina nel centro storico di Roma. Intorno alle 11.40, in Piazza Colonna, davanti a Palazzo Chigi, un uomo di 49 anni ha sparato 6 colpi di pistola contro il cordone di sicurezza formato da carabinieri proprio mentre il nuovo governo Letta stava giurando al Quirinale con il presidente Giorgio Napolitano. «Volevo sparare ai politici», ha confessato più tardi l'attentatore ai pm della procura di Roma. Invece ha ferito due carabinieri. Sono un brigadiere e un appuntato. Il primo, Giuseppe Giangrande, 50 anni, è stato colpito alla gola da due proiettili e ha subito un grave danno al midollo osseo. Ricoverato e operato all'Umberto I, resterà in prognosi riservata per altre 72 ore. L'altro militare, Francesco Negri, 30 anni, è stato colpito ad entrambe le gambe. Non è grave. Ferita anche una passante, probabilmente colpita da una scheggia vagante al braccio: è una donna incinta che si trovava nella zona con il marito e un altro figlio. È stata subito soccorsa dal 118 ma non è grave. (..) L'uomo che ha sparato è stato fermato dalle forze dell'ordine. Si tratta di Luigi Preiti, 49 anni, tornato a Rosarno (Reggio Calabria) dopo essere stato per anni residente in Piemonte. L'attentatore non avrebbe precedenti penali, ma in passato avrebbe avuto problemi con la legge. (Corriere della Sera)


Poco dopo mezzogiorno un uomo, Luigi Preiti, ha sparato contro i carabinieri davanti a Palazzo Chigi, sede del governo. Il nuovo premier Enrico Letta e i ministri erano al Quirinale per il giuramento (Ansa/Percossi)

Il piazzale di Palazzo Chigi è stato chiuso agli estranei immediatamente dopo la sparatoria innescata da Luigi Preiti (Corbis/Ciambelli)

Luigi Preiti ha sparato ad altezza uomo, con l'intenzione di uccidere. Nello scatto il carabiniere ferito al collo e, sullo sfondo, Preiti a terra (Ansa/Percossi)

Luigi Preiti  «Non ci ha mai creato dei problemi, né ci risultava che ne avesse di tipo psicologico», commentano gli abitanti di Predosa, il comune dell'Alessandrino dove l'uomo risiede (Eidon/Coli)






 

Nessun commento:

>