> Parlamento pulito dove? 3 condannati e 46 indagati! >

mercoledì 20 marzo 2013

Parlamento pulito dove? 3 condannati e 46 indagati!



ParlamentoNuova legislatura, vecchi indagati ... certo, l'attuale parlamento ha subito sicuramente una bella ripulita, basti pensare ai 116 indagati (in gran parte anche condannati) della legislatura appena conclusa, rispetto i 46 indagati (e 3 condannati) dell'attuale parlamento ... comunque una vergogna tutta ed esclusivamente italiana! Siamo ben lontani da un parlamento pulito!




Ecco l'elenco completo (fonte Il Fatto Quotidiano del 20/03/2013) degli indagati in Parlamento:


PS. lo scopo di questo articolo non è assolutamente diffamare le persone citate, ma semplicemente mostrare a tutti i cittadini quali deputati/senatori (presenti in Parlamento) hanno tutt'ora problemi (più o meno gravi) con la giustizia! Qualora i soggetti nominati non risultassero più indagati, o fossero stati prosciolti in seguito ai processi ancora in corso, verranno immediatamente rimossi  previa comunicazione alla mail stopcensura@libero.it


Partito delle Libertà (30 indagati in parlamento):

Ignazio Abrignani
Camera Indagato per dissipazione post-fallimentare.
Antonio Angelucci
Camera. Editore di Libero, imputato per associazione a delinquere, truffa e falso. Ha assistito al pestaggio del nipote minorenne da parte di suo figlio, Salvatore Angelucci, senza intervenire.
Deborah Bergamini
Camera. Interruzione di pubblico servizio con richiesta di archiviazione.
Silvio Berlusconi
Senato. Due amnistie, sette prescrizioni. In due processi, il fatto non è più reato per le leggi ad personam. Il 9 maggio 2013 è stato condannato in secondo grado a 4 anni di reclusione - tre dei quali condonati per l'indulto - per frode fiscale nell'ambito del processo sui diritti tv per le reti Mediaset. Confermata anche la condanna per Berlusconi a 5 anni di interdizione dai pubblici uffici e di 3 anni dagli uffici direttivi. Dovrà pagare un risarcimento di 10 milioni di euro all'Agenzia delle Entrate. Il 7 marzo 2013 è stato condannato ad 1 anno di reclusione per concorso in rivelazione di segreto di ufficio nel processo 'Unipol' (Fassino-Consorte), e a versare 80 mila euro come risarcimento a Piero Fassino.. Imputato per concussione e prostituzione minorile (caso Ruby). Indagato per corruzione (caso De Gregorio).
Antonio Caridi
Senato. Condannato a 6 mesi in primo grado per omissione di atti d’ufficio.
Luigi Cesaro
Camera.Indagato per associazione camorristica. Fu autista e avvocato del padrino Raffaele Cutolo.
Riccardo Conti
Senato. Indagato per truffa
Antonio D’Alì
Senato. Imputato per concorso esterno in associazione mafiosa.
Domenico De Siano
Senato. Indagato per associazione a delinquere, peculato, abuso e truffa.
Fabrizio Di Stefano
Camera. Rinviato a giudizio per corruzione.
Claudio Fazzone
Senato. Imputato per abuso d’ufficio.
Raffaele Fitto
Camera. Condannato a quattro anni di reclusione (ridotti a uno per effetto dell’indulto) per corruzione, illecito finanziamento ai partiti e abuso d’ufficio.
Roberto Formigoni
Senato. Indagato per corruzione e finanziamento illecito.
Altero Matteoli
Senato. Imputato per favoreggiamento (processo annullato per l’immunità).
Antonino Minardo
Senato. Condannato in appello a 8 mesi per abuso d’ufficio.
Massimo Parisi
Camera. Indagato (assieme a Verdini) per truffa aggravata allo Stato.
Mauro Pili
Camera. Indagato per peculato.
Francesco Saverio Romano
Camera. Corruzione aggravata mafiosa con richiesta di archiviazione.
Giuseppe Romele
Camera. Indagato per false dichiarazioni ai pm in un’inchiesta su finanziamento illecito ai partiti.
Paolo Romani
Senato. Indagato per peculato e istigazione alla corruzione.
Paolo Russo
Camera. Indagato per violazione della legge elettorale
Daniela Santanchè
Camera. Indagata per turbamento e interruzione di funzione religiosa.
Elvira Savino
Camera. Indagata per concorso in riciclaggio.
Antonio Fabio Scavone
Senato. Rinviato a giudizio per abuso d’ufficio e truffa. Condannato dalla Corte dei Conti per danno erariale.
Renato Schifani
Senato. Indagato per concorso esterno alla mafia, con richiesta di archiviazione.
Salvatore Sciascia
Senato. Condannato definitivo a due anni per corruzione alla Guardia di Finanza.
Domenico Scilipoti
Senato. Casa pignorata dalla Cassazione per non aver pagato la parcella a
un ingegnere.
Giancarlo Serafini
Senato. Patteggiamento per corruzione.
Paolo Tancredi 
Camera. Rinviato a giudizio per corruzione.
Denis Verdini
Senato. Indagato per bancarotta fraudolenta e associazione per delinquere (Credito cooperativo fiorentino), concorso in corruzione (appalti G8), truffa allo Stato (da editore del Giornale di Toscana), associazione per delinquere (P3). Rinviato a giudizio assieme a Marcello Dell’Utri per bancarotta e truffa.


Partito Democratico (8 indagati in parlamento):

Bruno Astorre
Senato. Indagato per abuso d’ufficio.
Rosaria Capacchione
Senato. Imputata per calunnia.
Umberto Del Basso De Caro
Camera. Indagato per abuso d’ufficio.
Francantonio Genovese
Camera. Indagato per abuso d’ufficio.
Nicodemo Oliverio
Camera. Imputato per bancarotta fraudolenta documentale e patrimoniale aggravata.
Massimo Paolucci
Camera. Condannato assieme a Bassolino e Russo Iervolino dalla Corte dei conti per danno erariale per lo scandalo rifiuti.
Andrea Rigoni
Camera. Condannato in primo grado a 8 mesi e poi prescritto in appello per lavori abusivi nella sua villa.
Walter Tocci
Senato. Condanna dalla Corte dei conti per danno erariale.


Lega Nord (7 indagati in parlamento):

Umberto Bossi
Camera. Condannato in via definitiva a 8 mesi di reclusione per 200 milioni di finanziamento illecito dalla maxi-tangente Enimont; condannato in via definitiva per istigazione a delinquere e per oltraggio alla bandiera; indagato per truffa allo Stato per i soldi al figlio Renzo.
Matteo Bragantini
Camera. Condannato definitivamente a due mesi per propaganda di idee razziste e violazione della legge Mancino contro la discriminazione.
Roberto Calderoli
Senato. Prescrizione per resistenza a pubblico ufficiale; salvato da immunità per attentato alla Costituzione e all’unità dello Stato e per truffa.
Davide Carlo Caparini
Camera. Prescrizione per resistenza a pubblico ufficiale.
Jonny Crosio
Senato. Rinviato a giudizio per turbativa d’asta, concussione, corruzione e rivelazione di segreto d’ufficio.
Gianluca Pini
Camera. Indagato per millantato credito, appropriazione indebita e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.
Giulio Tremonti
Senato. Indagato per finanziamento illecito.


Lista Monti (1 indagato in parlamento):

Linda Lanzillotta
Senato. Condannata della Corte dei conti (anche in Cassazione) per danno erariale.


Unione di Centro (2 indagati in parlameto):

Lorenzo Cesa
Camera. condannato in primo grado a 3 anni e 3 mesi per corruzione aggravata. Reato prescritto.
Giovanni Pistorio
Camera. Condannato dalla Corte dei conti per danno erariale.




PS. lo scopo di questo articolo non è assolutamente diffamare le persone citate, ma semplicemente mostrare a tutti i cittadini quali deputati/senatori (presenti in Parlamento) hanno tutt'ora problemi (più o meno gravi) con la giustizia! Qualora i soggetti nominati non risultassero più indagati, o fossero stati prosciolti in seguito ai processi ancora in corso, verranno immediatamente rimossi  previa comunicazione alla mail stopcensura@libero.it




elenco visto su Triskel , fonte Il Fatto Quotidiano del 20/03/2013




Vedi anche:

ECCO LA LISTA DEGLI INDAGATI/CONDANNATI IN PARLAMENTO




 

24 commenti:

>