> Normali cronache dall'indegno Parlamento Italiano ... >

sabato 16 marzo 2013

Normali cronache dall'indegno Parlamento Italiano ...



Queste sono "normali cronache" dall'indegno Parlamento Italiano ... e provo purtroppo a farci a la bocca  da anni, ma quando vedo un ex sottosegretario di governo e due ex senatori finire agli arresti (il primo in carcere, gli altri due ai domiciliari) nello stesso giorno, non capisco proprio se provo più gioia o autentico schifo!


Come annunciato nei giorni scorsi, si è costituito Nicola Cosentino, ex Consigliere provinciale (prima), Consigliere regionale (poi), deputato per Forza Italia dal 1996 al 2006, ex Sottosegretario all’Economia nel quarto governo Berlusconi e coordinatore Pdl in Campania ...

Nicola CosentinoNicola Cosentino si è costituito a Napoli, nel carcere di Secondigliano. A carico del deputato uscente del Pdl c'erano due ordinanze di custodia cautelare in carcere.
L'ormai ex parlamentare, accompagnato dai suoi legali Agostino De Caro e Stefano Montone, è in attesa che gli vengano notificate le due ordinanze di custodia cautelare emesse nei suoi confronti negli ultimi anni, l'una per concorso esterno in associazione camorristica, l'altra per corruzione e reimpiego illecito di capitali, aggravati dall'aver agito per agevolare il clan dei casalesi. 


Ma non basta, è stato anche il turno dell'ex senatore Pdl (ex Idv) Sergio De Gregorio, sospeso anche dall'Ordine dei Giornalisti della Campania, proprio per i gravi processi a suo carico ...

Sergio De GregorioDopo Cosentino, anche l’ex senatore del Pdl Sergio De Gregorio si consegna alla Giustizia. Secondo fonti di stampa, De Gregorio si è recato poco dopo le 12.30 dagli uomini del Nucleo di polizia Tributaria di Napoli nella sede romana di via dell'Olmata. (..)  un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari relativa all'inchiesta sui finanziamenti al quotidiano «L'Avanti», che lo vede accusato di associazione per delinquere, truffa ai danni dello Stato, riciclaggio ed estorsione. De Gregorio è invece accusato di corruzione in una seconda inchiesta, quella sulla presunta compravendita di senatori: per questo capo d'accusa la procura ha chiesto, per lui e per l'ex premier Berlusconi, il giudizio immediato, e si attende in proposito tra oggi e i primi giorni della prossima settimana la decisione del gip.


E per concludere in bellezza è arrivato anche l'arresto dell'ex senatore Alberto Tedesco (ex Pd), coperto fino a pochi giorni fa dall'immunità parlamentare ... ringraziamo chi, indegnamente votò "no" al suo arresto appena qualche mese fa!

L'ex senatore puglieseScaduto il mandato parlamentare, questa mattina i carabinieri hanno arrestato l'ex senatore Alberto Tedesco (gruppo Misto, ex Pd). Le accuse a suo carico sono associazione per delinquere, concussione, corruzione, falso e turbativa d'asta. Nei suoi confronti sono state eseguite due misure cautelari che non erano mai state applicate perché l'arresto era stato respinto per due volte dal Senato. L'ex senatore è stato rinviato a giudizio il 4 febbraio scorso insieme ad altre 18 persone, tra cui l'ex direttore generale della Asl di Bari, Lea Cosentino. Il processo comincerà il 6 maggio prossimo. L'interrogatorio di garanzia dell'ex senatore si terrà entro dieci giorni dinanzi al gip di Bari Antonio Diella.





 

Nessun commento:

>