> De Gregorio, "Presi 3 milioni di euro da Berlusconi per sabotare il governo Prodi" >

venerdì 1 marzo 2013

De Gregorio, "Presi 3 milioni di euro da Berlusconi per sabotare il governo Prodi"




"L'accordo si consumò nel 2006...il mio incontro a palazzo Grazioli con Berlusconi servì a sancire che la mia previsione di cassa...era di 3 milioni e che immediatamente partirono le erogazioni". E' quanto ha raccontato ai pm di Napoli il senatore De Gregorio. "Ho ricevuto 2 milioni in contanti da Lavitola a tranche da 200/300mila euro".La confessione di De Gregorio è contenuta in tre interrogatori fatti con i magistrati di Napoli il 28 e 29 dicembre scorsi e il 7 gennaio di quest'anno e riportati nella richiesta di autorizzazione inviata dalla procura alla Camera."Per rispetto che devo alle vostre persone e alla mia scelta collaborativa - mette a verbale il senatore rivolgendosi ai pm Curcio e Milita - confermo tutto quanto detto precedentemente ma ho necessità di apportare chiarimenti...", a partire "dalla vicenda relativa al mio ruolo al servizio del presidente Berlusconi...avendo io partecipato a quella cosiddetta operazione libertà che era indirizzata a ribaltare il governo Prodi, nella quale e per la quale io ricevetti dei finanziamenti, parte in contanti, che avrebbero dovuto supportare la forza del mio movimento politico per darmi la possibilità di essere anche forte nelle scelte che avrei fatto". De Gregorio, dopo aver ricordato che i rapporti numerici tra maggioranza e opposizione al Senato erano di 158 a 156, aggiunge che "ciò faceva ovviamente immaginare la possibilità di ribaltare gli elementi numerici e ricordo bene che già dopo il voto che mi vide eletto presidente della Commissione Difesa, discussi a palazzo Grazioli con Berlusconi di una strategia di sabotaggio, della quale mi intesto tutta la responsabilità..." (Repubblica)


Non so se rendo, queste sono parole di un Senatore della Repubblica Italiana!




 

Nessun commento:

>