> In nome del Dio denaro: Germania, niente più sacramenti per chi non paga l'8 per mille! >

lunedì 1 ottobre 2012

In nome del Dio denaro: Germania, niente più sacramenti per chi non paga l'8 per mille!




 
La carità, si sa, è una delle virtù teologali e così affidandosi a questo dogma la chiesa tedesca ha pensato che chi non dona non merita di appartenere alla comunità. Chi decide di uscire dalla comunità per non versare l’8 per mille alla Chiesa non è più cattolico e non può avere accesso ai sacramenti, compreso il funerale religioso. E’ la dura presa di posizione assunta dalla Conferenza episcopale della Germania con l’avallo del Vaticano in risposta alla fuga dei cattolici tedeschi dal pagamento del contributo. A partire da lunedì prossimo chiunque dichiarerà la sua uscita dalla comunità ecclesiastica di appartenenza, risparmiandosi così il pagamento dell’8 per mille, si porrà al di fuori della Chiesa cattolica. Nel documento reso noto a Berlino si sottolinea che l’uscita formale dalla Chiesa costituisce “una grave mancanza nei riguardi della comunità ecclesiale”.
“Chi per qualunque motivo dichiara davanti all’autorità civile la propria uscita dalla Chiesa”, è scritto nel documento, “viene meno all’obbligo di appartenenza alla comunità ecclesiastica e a quello di consentire alla Chiesa con il suo contributo finanziario di assolvere alle proprie mansioni”.
(Fatto Quotidiano)

Insomma niente più comunione, cresima, eucarestia, come non si potrà più essere padrino di battesimo o addirittura, sempre per chi non pagherà sto benedetto 8 x mille, gli verrà negato il funerale religioso ... insomma, come sempre "in nome del Dio denaro" ...

Per la cronaca, dal 1990 ad oggi, circa 100 mila fedeli all'anno (il record è del 2011 con 126.488 autoesclusioni) stanno abbandonando la Chiesa Cattolica, e dopo quest'ultima porcata che dimostra come l'unico interesse della Chiesa sia riempire le proprie casse e non quello di diffondere la parola di Gesù, credo proprio che le cose non miglioreranno!




 

1 commento:

>