> Italia un po ' più civile! Finalmente la "pedofilia" nel codice penale! >

giovedì 20 settembre 2012

Italia un po ' più civile! Finalmente la "pedofilia" nel codice penale!



L'aula del Senato ha approvato all'unanimità la ratifica della Convenzione per la protezione di minori contro lo sfruttamento e l'abuso sessuale, firmata a Lanzarote nel 2007. Dopo sei letture è legge. Introduce nel nostro codice penale la parola "pedofilia" (art.414 bis). Inoltre disciplina anche i casi di grooming (adescamento attraverso internet) e di turismo sessuale. «La ratifica è una buona notizia per tutti i minori che vivono nel nostro Paese. Si tratta di un'arma in più per contrastare gravi violazioni come l'abuso e lo sfruttamento sessuale», ha osservato Vincenzo Spadafora, autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza. (La Stampa)


Finalmente, con decenni di ritardo, anche l'Italia si adegua al mondo civile (almeno per quanto concerne la pedofilia, aspetto ancora con ansia il reato di tortura che non esiste nel nostro codice penale) inserendo nel codice penale sia il reato di istigazione a pratiche di pedofilia e di pedopornografia (art. 414-bis c.p.) che l'adescamento di minorenni (art. 609-undecies).

Sono state inoltre inasprite le pene per i  maltrattamenti in famiglia a danno di minori, reati a sfondo sessuale a danno di minori e di pornografia minorile, oltre che per il reato di prostituzione minorile (la pena 'da 6 mesi a tre anni' è aumentata 'da uno a sei anni' per chiunque compia atti sessuali con un minore di età compresa tra i 14 e i 18 anni in cambio o per la promessa di un corrispettivo in denaro o altra utilità), e altra novità, non si potrà più dichiarare di non essere a conoscenza della minore età della "vittima" (con gran dispiacere per qualche nostro politicante)!





Vedi anche:

Giornata Mondiale per le Vittime della Tortura, ma in Italia non è reato




 

Nessun commento:

>