> "Decapitate tutti quelli che insultano il Profeta" >

domenica 16 settembre 2012

"Decapitate tutti quelli che insultano il Profeta"



Senza entrare nel merito della questione (se veramente è stato quel film a scatenare le recenti rivolte anti USA, o qualcos'altro che a noi non è dato sapere), rimango sconcertato per la foto ... quanti avrà quel bambino?

La religione è l'oppio dei popoli!!!!

Il capo della polizia dello stato australiano del New South Wales, Andrew Scipione, ha definito «una vergogna» la presenza di bambini con cartelli che incitavano alla “decapitazione” degli anti-islamici a una protesta di Sydney: e le sue dichiarazioni aprono la homepage del Sydney Morning Herald, il maggiore quotidiano della città, «non è questo che insegniamo ai nostri figli». Una foto di un bambino con un cartello che dice «Decapitate tutti quelli che insultano il Profeta» è stata twittata dal giornalista Joel Tozer della rivista online australiana Global Mail, ieri alle 7.45 di mattina (le 15.45 in Australia) ed è girata molto in rete e sui media. (Il Post)

 

foto via Joel Tozer




 

2 commenti:

>