> Anonymous contro Chiesa e Don Ruggeri, il prete arrestato per pedofilia! >

venerdì 14 settembre 2012

Anonymous contro Chiesa e Don Ruggeri, il prete arrestato per pedofilia!




Free Image Hosting
Ricorderete la vicenda di Don Giangiacomo Ruggeri, il parroco della Chiesa di Santa Maria in Orciano, arrestato per aver abusato di una ragazzina di 13 anni e per atti osceni in luogo pubblico (ne parlai qui). Il prete filmato più volte dalle forze dell'ordine, ha recentemente ammesso (vedi qui) le sue colpe e per questo il Gip gli ha concesso gli arresti domiciliari (su richiesta dell'avvocato difensore) in un convento, con non poche polemiche a suo seguito (apprendo che l'avvocato del prete sia intenzionato a denunciare una pagina Facebook per i pesanti insulti rivolti al suo assistito in seguito alla sua scarcerazione).

Qui entra in scena Anonymous (a cui va sempre la mia massima stima) che ha diffuso nei giorni scorsi un comunicato in cui lancia la sua lotta contro il Clero, criticando aspramente le politiche e le idee retrograde e da medioevo della Chiesa, e Don Ruggeri al quale gli hacker hanno riservato un trattamento speciale, forse più un avvertimento, mettendo online oltre 2 gb di email del prete (chi è interessato può scaricarle qui a fine post).

Di seguito il comunicato dal blog ufficiale di Anonymous Italia:

Anonymous intende provare a far luce sul vostro losco mondo, membri del Clero.
 Ancora una volta siete teatro di oscurantismi, crimini ai danni dei più deboli, corruzione e crociate omofobe.
La vicenda di Don Ruggeri è l'ennesima dimostrazione di come la vostra Istituzione abbia affossato i principi ai quali dovrebbe ispirarsi. Fomentate odio e stigma verso chiunque mostri un orientamento sessuale differente da quello che voi definite "naturale", in linea con un modello di società patriarcale e discriminante. La vera innaturalità sta nel vostro disgustoso modus operandi. La vostra avidità, la vostra cupidigia sono disdicevoli.
Con quale coraggio, La Chiesa, che sempre più spesso si rivela una congrega di pedofili, può permettersi di giudicare della sessualità e della vita altrui?
Con quale autorità morale, La Chiesa impone di non usare anticoncezionali, trincerando dietro severi ammonimenti e sermoni una vera e propria campagna di disinformazione i cui effetti nefasti sono ormai palesi?
Sferrate continui attacchi alla libertà delle donne, contribuendo a minare ciò che è stato conquistato grazie a dure lotte.
Pensiamo ad un contesto come quello Africano, dove l'AIDS dilaga: lì, il divieto degli anticoncezionali ha un chiaro intento genocida. Pensiamo anche al contesto generale, dove i giovani (e non solo) dovrebbero aver diritto a una corretta informazione sessuale, nonchè agli strumenti necessari atti a tutelare la propria salute e poter gestire e al meglio la propria sessualità. La vostra politica repressiva è complice di numerose piaghe sociali.
E con quale coraggio, con quale coerenza di fronte a tutto ciò, gerarchi e gregari della Chiesa Cattolica possono predicare l'amore per il prossimo, quando sono i primi a scagliarsi contro il principio dell'Amore universale?
Don Ruggeri, il tuo comportamento è deplorevole. Hai tentato di occultare la vergognosa vicenda che ti ha visto come protagonista nell'abuso di minori. Nonostante ciò, prendiamo atto che con grande spavalderia continui a ribadire di voler dirigere la diocesi in nome della vocazione. In realtà, la tua vocazione è una sola: quella della viltà.

You should have expected us.
We are Anonymous
We are Legion
We do not forgive
We do not forget
Expect Us!




 

Nessun commento:

>