> Napolitano, la Mafia, Craxi e quell'insolente di Di Pietro ... >

martedì 7 agosto 2012

Napolitano, la Mafia, Craxi e quell'insolente di Di Pietro ...



 
«A coloro che si qualificano come "fonti del Quirinale" - dice l'ex pm - consiglio di vedere il filmato su youtube e di risentire dal vivo le dichiarazioni rese da Craxi. In particolare, quel che riferì in merito al sistema di finanziamento ai partiti ai tempi della Prima Repubblica e come questo sistema coinvolgesse tutti, compreso il Pci dell'onorevole Napolitano, ovviamente per fatti già all'epoca non aventi rilevanza penale, a causa del tempo trascorso e delle modalità di attuazione». (Dagospia)

Ecco l'intervista (che mostro non per "resuscitare" Craxi, ci mancherebbe altro, anzi, ma per mostrare lo schifo di questo indegno parlamento) a cui si riferisce Antonio Di Pietro l'insolente, che si è permesso addirittura di attaccare RE GIORGIO, che negli ultimi tempi si è calato un po' nella figura del banana di Arcore e tirato fuori dal cilindro ricorsi e sotterfugi vari pur di bloccare quelle innocenti intercettazioni (stralciate, segretate e destinate quasi certamente alla distruzione) tra lui e Nicola Mancino sulla trattativa Stato-Mafia ... e dopo aver spedito Antonio Ingroia in Guatemala (ufficialmente per adempire ad una missione Onu, ufficiosamente spedito lontano perchè reo di aver messo il naso dove non doveva e aver tirato fuori cose che non doveva tirare fuori ... sapete com'è i tempi sono cambiati, anni fa i giudici venivano ammazzati, adesso li mandano al "confine" almeno non rompono più le palle), adesso a finire sotto processo sono il Procuratore capo di Palermo, Francesco Messineo e il suo sostituto, Nino Di Matteo, titolare dell'inchiesta sulla trattativa Stato-Cosa Nostra (insieme appunto al Procuratore aggiunto Antonio Ingroia e i pm Lia Sava e Francesco Del Bene) colpevoli, secondo il Quirinale, di aver violato il principio della riservatezza delle indagini per aver rilevato l'esistenza delle intercettazioni alla stampa (intercettazioni, precisiamolo, fatte nei confronti di Mancino e non di Napolitano, che si dichiara pulito e innocente ma che sta impiegando tutte le energie possibili per far tornare la vicenda nel silenzio assordante in cui ristagna da decenni) ...

Ricordatevi che la tattica è sempre la stessa, è successo anni fa a Falcone e Borsellino (con le dovute proporzioni eh) ... far passare per pazzo chi si sta avvicinando alla verità!

Guai a toccare gli intoccabili!




video dal canale youtube, 2PiazzaPulita2




 

Nessun commento:

>