> "Meglio votare Pdl che Grillo" >

martedì 28 agosto 2012

"Meglio votare Pdl che Grillo"



Pd: Madia, meglio votare Pdl che Grillo 
''Grillo? Meglio votare Pdl. Io non avrei nessun dubbio. Sceglierei il Pdl e non Beppe Grillo (..) hanno dei metodi antidemocratici, sono violenti''. Violenti? ''Si', violenti. La violenza non e' solo quella fisica. Non direi fascisti ma hanno un modo violento di fare politica e la violenza puo' anche essere verbale''.

Levando il voltastomaco che potrebbe provare un elettore di sinistra (che poi tanto di sinistra non deve essere se vota Pd) nel trovarsi alleato con l'eterno "nemico" Berlusconi .. il problema principale di una possibile alleanza con i grillini secondo la deputata PdMarianna Madia, sta nel loro linguaggio politico "violento" ... ma quelli del Pd hanno capito con chi stanno alleati? hanno capito che era Berlusconi a riempirli di insulti per circa 20 anni, o no?

Ehhh ... cosa non sia fa pur di rimanere a galla e non affondare!

“Non credo che ci sia una persona con la testa sulle spalle che possa votare per il signor De Magistris; uno che vota per il signor del De Magistris vada a casa, si guardi nello specchio e dica sono un uomo o una donna senza cervello” (Berlusconi, 2/05/2011).

"Signora Bindi, devo dirle che  mi fa piacere parlare con lei. E' più bella che intelligente (Berlusconi a "Porta a Porta", 8/10/2009).

"Di Pietro si è laureato grazie ai servizi segreti, perchè non è possibile che uno che parla così l'italiano abbia potuto superare gli esami"; "a Montenero di Bisaccia nessuno sapeva che si stava laureando, nemmeno i suoi genitori" (Berlusconi, 26-3-2008).

"Ho troppa stima dell'intelligenza degli italiani per pensare che ci siano in giro così tanti coglioni che possano votare facendo il proprio disinteresse" (discorso di Berlusconi davanti alla Confcommercio il 4/4/2006).

“Non credo che gli elettori siano così stupidi da affidarsi a gente come D’Alema e Fassino, a chi ha una complicità morale con chi ha fatto i più gravi crimini come il compagno Pol Pot” (Berlusconi, 14 dicembre 2005).

"Veltroni è un miserabile" (Berlusconi, 4/4/2000).
"La Bindi e Prodi sono come i ladri di Pisa: litigano di giorno per rubare di notte" (Berlusconi, 29/9/96).

"Prodi è un “utile idiota” secondo la “tecnica di Stalin e di Lenin” (Berlusconi, 14-4-95).

"Veltroni è un coglione" (Berlusconi, 3/9/95).


(P.S. mi sono limitato solo ad insulti di Berlusconi eh ...)





 

1 commento:

>