> Tutti zitti, è passato il "Fiscal compact" ... (ma nessuno lo deve sapere)! >

venerdì 20 luglio 2012

Tutti zitti, è passato il "Fiscal compact" ... (ma nessuno lo deve sapere)!



Fiscal Compact
Poche ore fa, l’Assemblea ha approvato la ratifica del cosiddetto fiscal compact (...) In Italia, invece, si è assistito ad un “allineamento” non solo degli organi di stampa – che evitano quasi di dare notizia dell’avvenuta approvazione – ma dello stesso Parlamento, il quale ha ratificato, senza discussione, senza neppure che sia stato necessario al Governo porre la questione di fiducia, il Trattato: maggioranza bulgara oggi alla Camera, 368 sì contro 65 no. In Italia tutto accade ormai in un’atmosfera grigia e silenziosa, quasi spettrale.

Ma cosa significa l’approvazione del “fiscal compact”? Il “patto” prevede che i Paesi che detengono un debito pubblico superiore al 60% del PIL di rientrare entro tale soglia nell'arco di 20 anni, ad un ritmo pari ad un ventesimo dell'eccedenza in ciascuna annualità. Gli Stati si obbligano a mantenere il deficit pubblico sempre sotto al 3% del PIL, a pena di sanzioni.

(...) L’Italia, la nazione prima al mondo per pressione fiscale, si impegna oggi a sostenere 50 miliardi di Euro all’anno di tasse e tagli per 20 anni. ( di Paolo Becchi, via Byoblu dove potrete leggere tutti i dettagli)

Io non sono un grande esperto di finanza, ma per capire che ci stanno fottendo alla grande non serve una "cima" ... e il fatto che la stampa come sempre è dalla parte del potere è una vera vergogna!

La Grecia e la Spagna sono sempre più vicine ...




 

2 commenti:

>