> Morì sotto il crollo del palco della Pausini, l'INAIL risarcisce famiglia con 1936 euro! >

mercoledì 25 luglio 2012

Morì sotto il crollo del palco della Pausini, l'INAIL risarcisce famiglia con 1936 euro!



Matteo Armellini: aveva 32 anni
Millenovecentotrentasei euro e ottanta centesimi. Questa la cifra che compare sull'assegno consegnato a Paola Armellini. Ovvero la mamma di Matteo, il tecnico romano di 32 anni che morì tra il 4 e il 5 marzo a Reggio Calabria, mentre stava montando il palco di Laura Pausini. «L'unica certezza fino ad adesso è che la vita di mio figlio non vale neanche duemila euro».
La donna è ovviamente molto amareggiata da un risarcimento che deve sembrarle insultante. «Vorrei una spiegazione, non tanto per i 1936,80 euro, ma perché mio figlio è morto sotto un palco e nell`oggetto del pagamento c`è scritto "risarcimento per infortunio e malattia professionale". È un problema di dignità, Matteo non aveva ancora cominciato a lavorare, gli è caduta in testa tutta la struttura. Non voglio, non ci sto che la morte di mio figlio venga liquidata così».(Corriere della Sera)


Una persona muore mentre sta lavorando (e già questo è fatto inconcepibile per una nazione che si definisce civile) sul posto di lavoro, sotto un palco che gli crolla completamente in testa, e questi mettono come motivo del risarcimento, "infortunio e malattia professionale" ... totale 1936,00 euro (avete capito bene si, MILLENOVECENTOTRENTASEI EURO ...)!

Ma non si fanno un po' schifo?




 

Nessun commento:

>