> Formigoni salvato dalla sfiducia, De Gregorio salvato dall'arresto ... >

mercoledì 6 giugno 2012

Formigoni salvato dalla sfiducia, De Gregorio salvato dall'arresto ...



E' stata bocciata dal consiglio regionale della Lombardia la mozione di sfiducia presentata da Pd, Idv e Sel - e votata anche dall'Udc - al presidente della Regione, Roberto Formigoni. Pdl e Lega hanno respinto la richiesta di dimissioni per andare al voto anticipato, al termine di un lungo dibattito in cui la stessa Lega ha fatto un passo indietro rispetto alle prese di posizione, spesso anche dure, che i suoi esponenti avevano avuto nei confronti del governatore lombardo. (Repubblica)

L'aula del Senato ha detto no alla richiesta di arresti domiciliari per il senatore Sergio De Gregorio, indagato nell'inchiesta sui fondi pubblici all'Avanti in cui è coinvolto anche Valter Lavitola. A votare contro sono stati in 169, a dire sì 109, 16 gli astenuti. Ufficialmente, l'unico gruppo a dichiarare di essere contrario all'arresto di De Gregorio era stato il Pdl. Ma alla fine i 'franchi tiratori', nella libertà di coscienza e nel segreto dell'urna, sono stati decisivi per le sorti del senatore pidiellino. (Repubblica)


Per la cronaca, nel voto di sfiducia a Formigoni, 28 sono stati i SI e 49 i NO, dove a pesare sono stati i voti di Lega Nord e Pdl (e di chi sennò?) che come avrete potuto leggere nel trafiletto sopra, addirittura si sono alzati ad applaudire l'esito del voto ... per il voto al Senato di De Gregorio, su 169 votanti 109 hanno detto NO all'arresto e 16 si sono astenuti ...

Come volevasi dimostrare, qui non bastano i tecnici, non basta cambiare il nome o il simbolo del partito ... qui se scavi in fondo in fondo, sempre merda a galla viene ...






vignetta di Roberto Mangosi




 

Nessun commento:

>