> L'avvocato di Equitalia molla, "troppi suicidi sulla coscienza"! >

venerdì 27 aprile 2012

L'avvocato di Equitalia molla, "troppi suicidi sulla coscienza"!



 Nel riquadro, l'avvocato napoletano Gennaro De Falco.
Ha deciso di non difendere più Equitalia per i troppi suicidi causati dalla crisi economica: «Non la difenderò più e rinuncerò al mio onorario per le cause fatte finora»
Questo è quanto dichiara a Lettera43 l''avvocato Gennaro De Falco che ha lavorato fino pochi giorni fa per la società pubblica per la riscossione dei tributi, in mano all'Agenzia delle entrate per il 51% e all'Inps al 49%. Dopo l'ultimo suicidio, quello di un suo conoscente napoletano suicida nei giorni scorsi, non ce l'ha fatta più ...


 «Questo suicidio di cui a torto o ragione mi sento corresponsabile mi ha convinto a non accettare più incarichi di difesa di Equitalia» ha continuato De Falco nel giustificare le proprie dimissioni. «Sto pensando di devolvere alla sua famiglia la quota dei miei onorari quando mi verranno corrisposti»
L'avvocato ha raccontato: «In queste condizioni non mi sento di andare avanti, in Italia in questi anni si è messo in moto un meccanismo diabolico che sta distruggendo famiglie, persone ed imprese» ha continuato il legale.
«Non so se questa mia decisione servirà a qualcosa ma almeno alleggerirà la mia coscienza, forse aiuterà a restituire un minimo di dignità agli avvocati e a far riflettere tutti sulla sostenibilità sociale ed etica della gestione di questa crisi»

Chissà invece se prima o poi anche qualcuno dei nostri politici avrà qualche rimorso ... ma conoscendoli, ne dubito proprio!





 

Nessun commento:

>