> Calearo denunciato per vilipendio, abuso d'ufficio e indebita percezione! >

lunedì 2 aprile 2012

Calearo denunciato per vilipendio, abuso d'ufficio e indebita percezione!



Calearo

Dopo le frasi di Massimo Calearo (ex Pd, ex Api, ex coordinatore dei Responsabili di Scilipoti, ex consigliere personale di Berlusconi, attualmente in Popolo e Territorio) dei giorni scorsi:
"Dall'inizio dell'anno alla Camera dei Deputati ci sono andato solo tre volte ... rimango a casa a fare l'imprenditore, invece che andare a premere un pulsante. Non serve a niente. Anzi, credo che da questo momento fino alla fine della legislatura non ci andrò più ... Perché non mi dimetto? Perché altrimenti al mio posto entrerebbe un deputato filocastrista del Pd ... Con lo stipendio da parlamentare pago il mutuo della casa che ho comprato ... sono 12mila euro al mese di mutuo".

E le seguenti polemiche, condite di minacce di "dimissiomi" (qui la sua "tesi difensiva"),  c'è chi è passato direttamente ai fatti, perchè le parole di Calearo per molti sono state un vero insulto alla dignità dei cittadini onesti ... è il caso della signora Lidia Mazzola, che ha denunciato Calearo, ravvisando i seguenti reati:

1. Vilipendio della Repubblica e delle Istituzioni costituzionali a norma dell’art. 290 c.p. per aver manifestato aperto disprezzo delle funzioni del Parlamento della Repubblica.  
2. Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato ai sensi dell’art. 316 ter C.P. con rilievo delle circostanze aggravanti di cui all’319-bis.  
3. Abuso d’ufficio ai sensi dell’art. 323 c.p.
qui il testo della denuncia. 



Vedi anche:

- Un chiaro esempio di "cancro della società" ...




 

Nessun commento:

>