> “Occupyamo Piazza Affari”, in migliaia invadono Milano contro banche e Monti >

sabato 31 marzo 2012

“Occupyamo Piazza Affari”, in migliaia invadono Milano contro banche e Monti



“No ai diktat della Bce e del governo Monti-Napolitano”. E’ stato il messaggio della manifestazione di ”Occupyamo Piazza Affari” che oggi ha attraversato il centro di Milano. Alla manifestazione hanno partecipato migliaia di persone (alcune migliaia per la questura, 25mila per gli organizzatori). In testa al corteo molte figure della sinistra extraparlamentare, dei sindacati, ma anche movimenti, associazioni, centri sociali. Tante bandiere di sindacati, partiti e dei movimenti No-Tav. Le principali anime dei manifestanti sono sintetizzate dagli striscioni e dai cori. Un corteo centrato sulla ideale “occupazione” di piazza Affari “come simbolo del potere della finanza”. All’apertura del corteo, comunque, non sono comunque mancati slogan per i “popoli della Valsusa”. Alla protesta hanno preso parte anche studenti, pensionati, militanti dei centri sociali e alcuni genitori con i bambini al seguito. (Fatto Quotidiano)

Riuniti i partiti e i movimenti della sinistra radicale, i sindacati di base Cub e Usb e i No Tav (Fotogramma)

Uno dei cartelli che sfilano contro Napolitano e Monti (Fotogramma)

(Fotogramma)



foto Corriere.it (Fotogramma)




 

Nessun commento:

>