> I paesi dove sono riconosciuti i diritti alle coppie omosessuali >

venerdì 16 marzo 2012

I paesi dove sono riconosciuti i diritti alle coppie omosessuali



 

Questa "tabella"  rende bene l'idea di quanto sia arretrato il nostro paese ... ecco la lista dei paesi che riconoscono pubblicamente le coppie omosessuali (da Ansa) :

Paesi che ammettono il matrimonio tra omosessuali - Olanda, Belgio, Spagna, Portogallo, Norvegia (anche in forma anche religiosa), Svezia (come Norvegia), Islanda, Canada, Sud Africa, negli Usa (dove non riconosciuto a livello federale) Connecticut, Iowa, Massachusetts, New Hampshire, New York e Vermont. Fino al 2008 anche in California (abrogato con un referendum). In Sud America, solo in Argentina (dal 2010). In Asia, nel Nepal. 
Paesi con diritti simili al matrimonio attraverso le unioni civili - Danimarca, Finlandia, Regno Unito, Irlanda, Ecuador, Nuova Zelanda, negli Usa in California, Oregon, New Jersey e dal 2011 Illinois, Rhode Island e Delaware. 
Paesi nei quali è possibile registrarsi - Riconosciuti solo alcuni diritti del matrimonio (li chiamano 'partnership domestiche' o 'partnership registrate'), in Andorra, Repubblica Ceca, Francia, Lussemburgo, Slovenia, Svizzera, Uruguay, alcuni Stati e territori dell'Australia, alcuni del Messico, negli Usa in Hawaii, Maine, Maryland, Colorado, Wisconsin e Nevada. In Sud America riconoscono le unioni civili, il Brasile, Colombia, Ecuador, Uruguay. 
Paesi dove coppie di fatto anche omosessuali hanno alcuni diritti del matrimonio - Austria, Croazia, Portogallo, Ungheria, Colombia e gran parte dell'Australia. 
Paesi che non celebrano il matrimonio ma che lo riconoscono se contratto in un altro Stato - Aruba e Antille olandesi, Israele, Francia ai soli fini fiscali, New York.

I paesi che invece limitano il matrimonio solo a uomini e donne, sono (oltre l'Italia): Polonia, Ucraina, Lituania, Estonia, Moldova, Bulgaria, Serbia, Kosovo e Alaska.




 

1 commento:

>