> All'anima dell'assistenza spirituale ... >

lunedì 5 marzo 2012

All'anima dell'assistenza spirituale ...



 
Ammonta a 762.998 euro la spesa complessiva che l'Azienda sanitaria sosterrà in tre anni, dal 2011 al 2013, per pagare i sacerdoti che prestano assistenza spirituale ai malati in ospedale. I dati sono contenuti nella risposta dell'assessore provinciale alla salute Ugo Rossi ad un'interrogazione del consigliere della Lega Nord Alessandro Savoi, che chiedeva conto della disparità tra le cifre fornite dall'Azienda e dalla Diocesi. Un tema questo sollevato qualche mese fa dai Laici trentini, che attraverso i consiglieri Firmani (Idv) e Ferrari (Pd) hanno promosso un disegno di legge per chiedere che il servizio diventi gratuito. «Al personale di assistenza religiosa - spiega Rossi - è corrisposto un compenso onnicomprensivo, definito d'intesa tra le parti e calcolato con riferimento a quello previsto dal contratto per «collaboratore professionale sanitario esperto», maggiorato del 49% a titolo di rivalutazione, indennità di reperibilità, sostituzioni, congedi e assenze brevi». (Trentino)

Dai 45 mila euro, ai 22 mila, fino a scendere a 15 mila euro lordi l'anno per un totale appunto di 763 mila euro in tre anni ... tanto ci costano sacerdoti e suore (nel link trovate i nomi dei sacerdoti e delle suore in questione) che svolgono assistenza spirituale ai pazienti cattolici nell' Asl di Trento ... all'anima dell'assistenza spirituale!!!!!





 

Nessun commento:

>