> Calderoli indagato per truffa aggravata, la Giunta del Senato lo salva! >

venerdì 10 febbraio 2012

Calderoli indagato per truffa aggravata, la Giunta del Senato lo salva!




“Artifici e raggiri” per andare e tornare in giornata da Roma a Cuneo su un aereo di Stato. I pm della Procura di Roma e il Tribunale dei ministri non hanno dubbi: il 19 gennaio 2011, l’allora ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli, ha usufruito di un velivolo della Repubblica italiana per motivi del tutto personali: doveva andare in ospedale a trovare il figlio della compagna, ricoverato dopo un incidente stradale. Non solo. Al fine di ottenere l’autorizzazione dalla Presidenza del Consiglio (i ministri non possono usufruire di voli di Stato se non tramite “richiesta altamente motivata”) ha ingannato i funzionari e, di conseguenza, il sottosegretario Gianni Letta. Come? Con “artifici e raggiri”, visto che per motivare la richiesta ha parlato di imprecisati impegni istituzionali. Per questo motivo, l’esponente leghista è indagato con l’accusa di truffa aggravata dai pm capitolini, i quali a fine dicembre hanno inviato una richiesta di autorizzazione a procedere al Tribunale dei ministri. (Fatto Quotidiano)

Da qui l'imputazione ai danni dell'ex ministro Roberto Calderoli per truffa aggravata nei confronti di funzionari statali, “perché sussistono gli estremi degli artifici e raggiri idonei ad indurre in errore”, ma naturalmente la Giunta per le autorizzazioni del Senato ha negato l'autorizzazione a procedere (ora dovrà arrivare il verdetto della Camera), credendo così alla tesi difensiva in cui si affermava che il volo Roma-Cuneo (andata e ritorno) era motivato dacomprovate e inderogabili esigenze di trasferimento connesse all’esercizio di funzioni istituzionali ...


Come dicevo anche l'altro giorno, ma dove s'è mai visto che la magistratura, per indagare contro un parlamentare o procedere davanti a qualche reato di un parlamentare, anche davanti a reati certi, debba chiedere l'autorizzazione a un "organo" presieduto dagli stessi parlamentari?

E non mi venite a dire che, anche se ingiusto, è la legge a prevedere questo schifo ... chi è che fa le leggi?





P.S. complimenti ai leghisti ... loro si che non sono come quelli di "Roma ladrona" ...







Vedi anche:

- Un parlamento che salvaguarda i pregiudicati!




 

2 commenti:

>