> Ma quale stangata per i parlamentari? Non ci sarà nessuna riduzione degli stipendi! >

martedì 3 gennaio 2012

Ma quale stangata per i parlamentari? Non ci sarà nessuna riduzione degli stipendi!



La notizia rimbalza su molti quotidiani (che lanciano la bomba), ad esempio Repubblica (ma anche altre testate) che riportava “Gli stipendi record del Parlamento. Stangata in arrivo per gli onorevoli” … e se prendiamo in considerazione i dati forniti dal Rapporto della Commissione Giovannini, questo è vero, l’indennità dei parlamentari Italiani è di gran lunga la più alta di tutte (Italia 11283,3 euro - Francia 7100,2 euro – Germani 7668,0 euro – Spagna 2813,9 euro – Olanda 8503,9 … per i Deputati, i Senatori hanno retribuzioni differenti – vedi tabella in basso) e il risultato sembra inequivocabile, i parlamentari Italiani sono i più pagati d’Europa!
 
Ma nonostante questo le cose non cambieranno! Almeno non per il momento! Infatti la stessa commissione ha preso tempo rimando qualsiasi decisione su eventuali tagli, causa problemi tecnici nell’utilizzo dei criteri che hanno reso impossibile qualsiasi calcolo (almeno questa è la loro versione dei fatti):
Nonostante l’impegno profuso e tenendo conto della estrema delicatezza del compito ad essa affidato, nonché delle attese dell’opinione pubblica sui suoi risultati, la Commissione non è in condizione di effettuare il calcolo di nessuno delle medie di riferimento con l’accuratezza richiesta dalla normativa. Le tavole presentate con riferimento ai deputati e ai senatori (le uniche categorie per le quali sono finora pervenuti dati riferiti a tutti i sei paesi) bene illustrano le difficoltà di calcolare dati di qualità e sufficientemente comparabili.
(..) la Commissione considera i dati contenuti nella presente relazione del tutto provvisori e di qualità insufficiente per una loro utilizzazione ai fini indicati dalla legge. Tenuto conto delle richieste avanzate dal Governo e dalle Presidenze della Camera e del Senato, i dati disponibili vengono messi a disposizione dell’opinione pubblica, invitando tutti gli utilizzatori a leggere attentamente le note esplicative e sconsigliando ai mezzi di comunicazione la diffusione di tali dati senza queste ultime.
Insomma nessun taglio, per il momento, e per come la vedo io non ce ne saranno mai … siamo in Italia (non dimentichiamocelo)!
 


 [Clicca per ingrandire]



Qui puoi leggere il rapporto completo della Commissione Giovannini.




 

Nessun commento:

>