> La manovra "lacrime e tasse" costerà 635 euro l'anno a famiglia .. su chi peserà di più? >

martedì 6 dicembre 2011

La manovra "lacrime e tasse" costerà 635 euro l'anno a famiglia .. su chi peserà di più?



http://www.oneweb20.it/files/2011/12/Manovra-finanziaria-Monti.jpg


L'aumento dell'Iva, anche sul latte, e il possibile rincaro della benzina. E poi la stangata delle tasse sulla casa dovuta al ritorno dell'Ici e all'aumento degli estimi. I consumatori fanno i conti in tasca ai cittadini che dovranno affrontare i "sacrifici" della manovra. Secondo le organizzazioni dei consumatori Adusbef e Federconsumatori per "salvare il Paese" una famiglia media (papà, mamma e un figlio, un reddito netto complessivo di 32.000 euro, risparmi in banca per 50.000 euro) dovrà sborsare ogni anno, a partire dal 2014, 1.173 euro in più.
Ma la cifra esatta sale a 3.204 euro all'anno se si tiene anche conto, come si deve, delle manovre già fatte dal governo Berlusconi.
Più modesta la Cgia di Mestre (Associazione Artigiani Piccole Imprese) che calcola: la tassa Monti dovrebbe attestarsi a 635 euro l'anno. (Ansa)

Tornando a quel discorso dell’ equità, che siano 635 euro (o peggio 1173), su chi andrà a pesare di più la stangata della manovra "lacrime e tasse" approvata domenica?

Per farla semplice, questi 635 euro, peseranno di più su un metalmeccanico, un commesso, un dipendente, una segretaria, un pensionato, un precario, o di più su un avvocato, un imprenditore, un medico, un ingegnere, un banchiere, un politico?




 

Nessun commento:

>