> Pisacane, “30mila euro al mese? Sono troppo pochi” >

martedì 29 novembre 2011

Pisacane, “30mila euro al mese? Sono troppo pochi”




30mila euro al mese? Sono troppo pochi (..) Mi sento penalizzato con questo stipendio, io faccio una vita da cani per essere additato alla Casta?! La vera Casta è quella che ci governa in questo momento”

Il doppio incarico di mia moglie? Qual è il problema? Non c'è nessuna incompatibilità, ed è corretto così, anzi è correttissimo. Io ho la mia busta paga di questo mese davanti: per quanto mi riguarda, lo stipendio è poco. Il mio stipendio di questo mese è 4.412 euro. Per ascoltare gli elettori si hanno delle spese, bisogna avere delle segreterie politiche, bisogna avere i segretari, bisogna accendere la luce, usare il telefono...e quant'altro. E' chiaro? Se io tornassi a fare la mia professione, io e mia moglie, porterei a casa molti più soldi netti di quelli che mi rimangono adesso!"
Alla domanda di Cruciani sui 30 mila euro netti mensili che entrerebbero in casa Pisacane, il deputato replica, alterato: "Io gliel'ho già spiegato, se uno prende i finanziamenti o le tangenti è un conto, ma se uno investe nella politica, questi soldi che io guadagno sono pochi! Cruciani, sarebbe il caso che interrompessimo la chiamata!”.
Questo è Michele Pisacane (ex Democristiano, ex Udeur, ex Udc, ora al PID e in trattativa con il PD), diventato "famoso" (tra virgolette eh) e apparso in alcune interviste televisive perchè in un periodo di crisi come questo si è scoperto che la moglie oltre ad essere consigliere regionale della Campania è contemporaneamente amministratore delegato dell’Istituto per lo Sviluppo Agroalimentare (140.000 euro lordi all’anno a spese dei contribuenti)  ...





dal canale youtube,  ladygroove71b




 

Nessun commento:

>