> Ici, quanto ci costerà? >

venerdì 25 novembre 2011

Ici, quanto ci costerà?



Una boccata d’ossigeno da 9,7 miliardi di euro per le casse statali che si trasformerebbe in una stangata che oscilla tra 136 e 340 euro per i proprietari di immobili. Queste le stime, pubblicate sul quotidiano La Stampa, calcolate dalla Uil nel caso di applicazione della nuova tassa sulla casa (l’Imu, Imposta municipale unificata) e sui servizi (Res), o la semplice reintroduzione dell’Ici sulla prima casa (..)

Tra le città l’esborso più alto ci sarebbe a Roma dove, con una ipotesi di rivalutazione delle rendite del 15%, si rischia un aumento di tasse per 936,96 euro medi. A Torino l’aumento sarebbe di 398,49 (275,12 euro di Imu e 123,37 di Res) con le attuali rendite catastali e di 437,75 euro (302,63 Imu e 135,12 di Res) considerando la rivalutazione del 15%. A Milano il rischio aumento è di 884,93 euro; a Bologna di 843,04 euro; a Firenze di 673,34 euro. (Lettera43)

Ma tanto a loro che gli frega, le case gliele regalano a loro insaputa, o al massimo pagano l’affitto in nero … per tutto il resto c’è il popolo!





 

1 commento:

>