> Renato Farina, “Berlusconi immorale, ma è più grave la convivenza di Vendola con suo compagno” >

mercoledì 12 ottobre 2011

Renato Farina, “Berlusconi immorale, ma è più grave la convivenza di Vendola con suo compagno”



Renato Farina

«Come fa un credente, un cattolico a essere d'accordo con Berlusconi su come pratica il sesso? Non si può e io glielo dico pure. Lo pratica in modo libertino. Il vero Berlusconi è quello di giorno, quello che vota e fa votare le cose su Eluana e sulla famiglia, e di notte diventa fragile: una discrepanza inaccettabile. Quando tu fai certe leggi sulla famiglia mostri di avere una certa idea della vita: ritengo che l'idea di sesso come consumo gioviale non fa star bene né lui né noi. Mi spiace che non riconosca che questo sia uno sbaglio: c'é un problema di coerenza ideale»

«A me dispiace che Vendola non riconosca che il suo convivere con un uomo è una cosa sbagliata», «Sulla base dei riferimenti cattolici del catechismo, quello che fa Berlusconi é lussuria, che per Dante si posiziona al secondo girone, mentre i rapporti 'more uxorio' omosessuali sono in un girone molto più profondo».

«é più grave la convivenza omosessuale che il libertinismo di Berlusconi, se uno si considera cattolico. In più Vendola dovrebbe vivere un contrasto perché omosessuale e cattolico. E' più incoerente di Berlusconi che, a dispetto dei suoi comportamenti, crede veramente nei temi cattolici» ( Lettera43)

Levando che chi và con un uomo non commette nessun reato, a differenza di chi magari induce alla prostituzione (peggio se minorile) … Berlusconi crede ai “temi cattolici”? Come dire che Cicciolina è vergine!

Renato "Betulla" Farina non ha le idee molto chiare a quanto pare!





 

Nessun commento:

>