> Pena di morte, 400 esecuzioni nella Bielorussia dell’amico Lukashenko! >

lunedì 10 ottobre 2011

Pena di morte, 400 esecuzioni nella Bielorussia dell’amico Lukashenko!



Silvio Berlusconi stringe la mano a Aleksandr Lukashenko

"Presidente, il popolo la ama. Del resto i risultati delle elezioni sono sotto gli occhi di tutti". (Corriere della Sera del 30 marzo 2009)

Parole di Silvio Berlusconi dirette all’amico (e dittatore Bielorusso) Aleksandr Lukashenko, dopo l’ultima visita del nostro premier nel 2009.
Ecco invece i dati forniti (uno stralcio, qui il rapporto completo - oggi è la nona giornata mondiale contro la pena di morte) da Amnesty International, sulla pena di morte  in Bielorussia , paese tenuto particolarmente sott’occhio perchè, ricordiamolo, è l’ultimo paese Europeo in cui viene ancora applicata!
Sono più di 400 le persone che sarebbero state messe a morte in Bielorussia dall’indipendenza, ottenuta nel 1991. L’uso della pena di morte in Bielorussia è aggravato da un sistema di giustizia penale difettoso. Ci sono prove attendibili di “confessioni” estorte sotto tortura e maltrattamenti, utilizzate poi durante il processo per la condanna. Ai prigionieri nel braccio della morte non viene comunicata l’imminente esecuzione se non pochi istanti prima che avvenga. Sono uccisi da un singolo colpo di proiettile dietro la testa; anche se qualche volta è necessario più di un proiettile.
Nel 2010, sono state emesse tre nuove condanne a morte. Due uomini sono stati condannati il 14 maggio per reati commessi durante una rapina a mano armata, avvenuta a ottobre 2009. Il 20 settembre 2010, le condanne a morte sono state confermate dalla Corte suprema e la successiva richiesta di clemenza al presidente Lukashenka è stata respinta. Un uomo è stato messo a morte tra il 14 e il 19 luglio. Il 23 settembre la famiglia è stata contattata dalla corte regionale di Grodno per la consegna dei certificati di morte. Un terzo uomo è stato condannato a morte a settembre 2010 e la sua sentenza è stata confermata a febbraio 2011.
Magari questi dati mostrateli anche al signor Ignazio La Russa, che l’ultima volta ospite di Michele Santoro a Annozero, stupito si chiedeva Lukashenko? Chi è questo?”





 

Nessun commento:

>