> La lista degli indagati (o condannati) del PD. >

mercoledì 3 agosto 2011

La lista degli indagati (o condannati) del PD.



image L’avevo promessa diverso tempo fa,  quando stilai la lista degli indagati del Pdl (35 nel solo 2010) , e  quella di tutti gli indagati in parlamento (114 attualmente) , ma ecco qui per completezza (e par condicio) la lista di tutti gli indagati (e in molti casi condannati, arrestati ect ect) del Partito Democratico.

Sicuramente un numero minore di uomini di “spicco”, ma la quantità di persone colluse è alta quanto quella del Pdl (che detiene comunque il “primato”, almeno in parlamento, con oltre 49 deputati sotto processo, rispetto gli 11 del PD e i 6 della Lega Nord). Ringrazio “Gio4” per la segnalazione via email inviatami.

Ecco l’elenco completo:


PS. lo scopo di questo articolo non è assolutamente diffamare le persone citate, ma semplicemente mostrare a tutti i cittadini quali deputati/senatori (presenti in Parlamento) hanno tutt'ora problemi (più o meno gravi) con la giustizia! Qualora i soggetti nominati non risultassero più indagati, o fossero stati prosciolti in seguito ai processi ancora in corso, verranno immediatamente rimossi  previa comunicazione alla mail stopcensura@libero.it


Piemonte 8
Bartolomeo Valentino ex assessore di Collegno (Torino): Arrestato, ha patteggiato 2 anni per concussione.
Antonio Tenace assessore della Provincia di Novara: ha patteggiato 2 mesi e 20 giorni per violazione del segreto d’ufficio.
Michele Cressano consigliere comunale a Vercelli: rinviato a giudizio per falso ideologico e abuso d’ufficio.
Giusi La Ganga candidato alle ultime elezioni comunali del Pd: ha patteggiato 20 mesi di reclusione e multa di 500 milioni di lire per finanziamento illecito ai partiti.
Giuseppe Catizone sindaco di Nichelino: indagato abuso edilizio.
Andrea Oddone sindaco di Ovada: rinviato a giudizio per omicidio colposo.
Franco De Amicis ex segretario Pd Basso Canavese: indagato bancarotta fraudolenta.

Liguria 8
Franco Pronzato ex consigliere di Claudio Burlando e Bersani: arrestato per corruzione.
Franco Bonanini presidente del Parco delle Cinque Terre e parlamentare europeo: arrestato truffa e associazione a delinquere.
Roberto Drocchi funzionario, ex candidato di Savona: arrestato per truffa continuata e falso in atti pubblici.
Vito Vattuone consigliere regionale: indagato per associazione per delinquere, corruzione e altri reati.
Giancarlo Cassini assessore regionale all’Agricoltura: indagato associazione a delinquere, corruzione e altri reati.
Massimo Casagrande ex consigliere comunale di Genova: ha patteggiato 1 anno e 6 mesi per corruzione.
Claudio Fedrazzoni ex consigliere comunale di Genova: ha patteggiato 1 anno e 6 mesi per turbativa d’asta.
Stefano Francesca ex portavoce del sindaco di Genova: ha patteggiato 1 anno e 4 mesi per corruzione.

Lombardia 2
Tiziano Butturini ex sindaco di Trezzano sul Naviglio: 2 anni e 5 mesi per corruzione.

Emilia-Romagna 9
Luigi Ralenti sindaco di Serramazzoni (Modena): indagato per corruzione e turbativa d’asta.
Alberto Caldana ex assessore della Provincia di Modena: indagato per peculato.
Flavio Delbono ex sindaco di Bologna: ha patteggiato 1 anno e 7 mesi per truffa aggravata, peculato, intralcio alla  giustizia.
Aldo Preda, ex senatore, Cinzia Ghirardelli, membro coordinamento provinciale, Cesare Marucci, ex consigliere comunale di Ravenna, Gianluca Dradi ex assessore di Ravenna: tutti indagati per falso in bilancio.
Nerio Marchesini attivista: indagato per trasferimento fraudolento di valori di una ‘ndrina calabrese.

Toscana 15
Alberto Formigli ex capogruppo in comune a Firenze: rinviato a giudizio per associazione per delinquere, corruzione e altri reati.
Salvatore Scino vicepresidente del consiglio comunale: rinviato a giudizio per falso ideologico.
Andrea Vignini sindaco di Cortona (Arezzo): indagato per abuso d’ufficio.
Graziano Cioni ex assessore di Firenze: indagato per corruzione e violenza privata.
Gianni Biagi ex assessore all’Urbanistica di Firenze: indagato per corruzione.
Gianluca Parrini consigliere regionale: indagato per abuso d’ufficio.
Gian Piero Luchi ex sindaco di Barberino del Mugello: indagato per abuso d’ufficio.
Alberto Lotti ex vicesindaco di Barberino del Mugello: indagato per corruzione e abuso d’ufficio.
Paolo Cocchi ex assessore regionale: indagato per abuso d’ufficio.
Daniele Giovannini ex assessore comunale di Barberino del Mugello: indagato per abuso d’ufficio.
Giovanni Guerrisi consigliere comunale di Barberino del Mugello: indagato per falso ideologico.
Marzio Flavio Morini sindaco di Scansano (Grosseto): indagato per corruzione.
Fabrizio Agnorelli sindaco di Piancastagnaio (Siena): indagato per truffa aggravata e falso.
Fabrizio Neri ex sindaco di Massa-Carrara: rinviato a giudizio per abuso d’ufficio.
Antonella Chiavacci ex sindaco di Montespertoli: indagato per omissione di controllo.

Umbria 7
Eros Brega presidente del consiglio regionale: indagato per peculato e concussione.
Maria Rita Lorenzetti ex presidente della regione: indagato per abuso d’ufficio.
Maurizio Rosi ex assessore regionale alla Sanità: indagato per abuso d’ufficio.
Luca Barberini consigliere regionale: indagato per peculato.
Nando Misnetti sindaco di Foligno: indagato per peculato.
Sandra Santoni ex capo di gabinetto di Lorenzetti: indagato per peculato.
Giacomo Porrazzini ex sindaco di Terni ed ex deputato europeo: rinviato a giudizio per  disastro ambientale e truffa.

Puglia 7
Domenico Gatti sindaco di Modugno (Bari): ha patteggiato per falso ideologico.
Alberto Tedesco senatore: Agli arresti domiciliari, è indagato per associazione per delinquere, corruzione, concussione, turbativa d’asta, abuso d’ufficio e falso.
Michele Mazzarano ex segretario organizzativo del partito: indagato per finanziamento illecito ai partiti.
Flavio Fasano ex sindaco di Gallipoli (Lecce) ed ex assessore provinciale ai Lavori pubblici: ha patteggiato 2 anni per falso e rinviato a giudizio per turbativa d’asta.
Sandro Frisullo ex vicepresidente della regione: arrestato per associazione a delinquere e turbativa d’asta.
Antonio De Caro capogruppo al consiglio regionale ed ex assessore di Bari alla Mobilità e al traffico: indagato per tentativo d’abuso d’ufficio.
Adolfo Schiraldi ex presidente consiglio comunale di Triggiano (Bari): indagato concussione.

Calabria 4
Agazio Loiero ex governatore regionale: rinviato a giudizio per associazione per delinquere, falso e abuso d’ufficio e imputato per abuso d’ufficio.
Nicola Adamo ex vicepresidente della giunta regionale: rinviato a giudizio per associazione per delinquere, falso e abuso d’ufficio e imputato per associazione per delinquere, concussione, abuso d’ufficio.
Pietro Ruffolo assessore comunale di Cosenza: indagato per associazione per delinquere finalizzata alla truffa e al riciclaggio, e arrestato per detenzione abusiva d’armi.
Giuseppe Mercurio ex capogruppo al Comune di Crotone, ha patteggiato 4 anni per voto di scambio.

Veneto 2
Statis Tsuroplis imprenditore iscritto al partito ed ex consigliere del sindaco di Venezia: ha patteggiato 1 anno e 9 mesi per corruzione.
Tullio Cambruzzi, tesserato PD e manager pubblico: indagato per corruzione, ha patteggiato 2 anni.

Lazio 5
Piero Marrazzo ex presidente della regione dimessosi dopo una vicenda di cocaina e trans.
Francesco Paolo Posa ex sindaco di Frascati e consigliere provinciale: rinviato a giudizio per truffa, falso e indebita percezione di  erogazioni pubbliche.
Guido Milana eurodeputato ed ex presidente del consiglio regionale: indagato per truffa, falso e indebita percezione di  erogazioni pubbliche.
Ruggero Ruggeri consigliere provinciale: indagato per truffa, falso e indebita percezione  di erogazioni pubbliche.
Valdo Napoli ex assessore all’Ambiente di Montefiascone: rinviato a giudizio per corruzione.

Campania 13
Antonio Bassolino ex presidente della regione: indagato per epidemia colposa e omissione d’atti d’ufficio, è sotto processo per truffa aggravata ai danni dello Stato e frodi in pubbliche forniture e per peculato.
Rosa Russo Iervolino ex sindaco di Napoli: indagato per epidemia colposa e omissione in atti d’ufficio.
Andrea Lettieri ex sindaco di Gricignano d’Aversa (Caserta): indagato per concorso esterno in associazione mafiosa.
Vincenzo De Luca ex senatore e sindaco di Salerno: indagato e rinviato a giudizio per abuso d’ufficio, concussione, associazione per delinquere finalizzata a truffa e falso.
Corrado Gabriele consigliere regionale ed ex assessore regionale: ha patteggiato 4 anni e 3 mesi per pedofilia.
Aniello Cimitile presidente della Provincia di Benevento: rinviato a giudizio è stato arrestato per falso.
Enrico Fabozzi sindaco Villa Literno: indagato per concorso esterno in associazione mafiosa
Fabio Solano componente direttivo cittadino PD di Benevento: arrestato per truffa.
Giuseppe Russo consigliere regionale: indagato per truffa.
Carlo Nastelli ex consigliere comunale di Castellammare: indagato per tentata estorsione e rinviato a giudizio per truffa ai danni dello Stato e concorso in falso.
Nino Longobardi ex consiglieri comunali di Castellammare di Stabia: rinviato a giudizio per truffa ai danni dello Stato e concorso in falso.
Antonio Cinque ex consigliere comunale di Castellammare di Stabia: rinviato a giudizio per truffa ai danni dello Stato e concorso in falso.

Sardegna 3
Renato Soru, ex presidente regione, consigliere regionale e membro della segreteria nazionale: indagato per aggiotaggio, assolto in primo grado per abuso d’ufficio e turbativa d’asta.
Graziano Milia presidente Provincia di Cagliari: ha patteggiato 1 anno e 4 mesi per abuso d’ufficio.
Roberto Deriu, presidente Provincia di Nuoro: indagato per abuso d’ufficio.

Abruzzo 7
Ottaviano Del Turco ex presidente della regione: rinviato a giudizio per associazione per delinquere, concussione, corruzione e altri reati.
Antonio Boschetti ex assessore regionale alle Attività produttive: rinviato a giudizio per associazione per delinquere, concussione e altri reati.
Bernardo Mazzocca ex assessore regionale alla Sanità: rinviato a giudizio per associazione per delinquere, concussione e abuso d’ufficio.
Camillo Cesarone ex capogruppo alla regione:  rinviato a giudizio per associazione per delinquere, concussione e corruzione.
Massimo Cialente sindaco dell’Aquila: indagato per rifiuto in atti d’ufficio.
Fabio Ranieri consigliere comunale dell’Aquila: indagato per truffa.

Basilicata 4
Prospero De Franchi ex presidente del consiglio regionale: rinviato a giudizio per falso e truffa.
Pasquale Robortella consigliere regionale e sindaco di San Martino d’Agri: rinviato a giudizio per truffa ai danni dell’Ue.
Nicola Montesano consigliere comunale di Policoro (Matera): indagato per falso e turbativa d’asta.

Sicilia 7
Gaspare Vitrano deputato regionale: arrestato per concussione.
Elio Galvagno consigliere regionale: indagato per falso in bilancio.
Salvatore Termine consigliere regionale: indagato per falso in bilancio.
Vladimiro Crisafulli senatore: indagato per falso in bilancio, rinviato a giudizio per abuso d’ufficio.
Giuseppe Picciolo deputato regionale: indagato per calunnia.
Vittorio Gambino funzionario: rinviato a giudizio per falso in atto pubblico.
Giuseppe Palermo funzionario: rinviato a giudizio per falso in atto pubblico.


PS. lo scopo di questo articolo non è assolutamente diffamare le persone citate, ma semplicemente mostrare a tutti i cittadini quali deputati/senatori (presenti in Parlamento) hanno tutt'ora problemi (più o meno gravi) con la giustizia! Qualora i soggetti nominati non risultassero più indagati, o fossero stati prosciolti in seguito ai processi ancora in corso, verranno immediatamente rimossi  previa comunicazione alla mail stopcensura@libero.it


(tutti i dati da qui)



Vedi anche:

- ECCO LA LISTA DEGLI INDAGATI/CONDANNATI IN PARLAMENTO

- L'elenco in ordine alfabetico di tutti gli indagati e condannati del PDL




 

27 commenti:

>