> Il Pdl vuole alzare a 200 mila la soglia del “contributo solidarietà” >

giovedì 25 agosto 2011

Il Pdl vuole alzare a 200 mila la soglia del “contributo solidarietà”



Manifesto ai tempi di 'Forza Italia'

“Il contributo di solidarietà va cambiato”. Lo ha detto il vicepresidente della Camera Maurizio Lupi durante una pausa della riunione del Pdl sulla manovra finanziaria mercoledì sera a Palazzo Madama. E non è l’unico esponente del partito al governo a caldeggiare una correzione della “supertassa”. L’idea che circola è quella di prevedere un’unica percentuale di prelievo del 5% e alzare a 200mila euro la soglia di reddito da cui partire per farla scattare. Anche il premier Berlusconi sembra caldeggiare l’idea di innalzare la base su cui applicare la supertassa. (Fatto Quotidiano)

E sapete quali sono le mosse alternative per recuperare  l’eventuale somma persa con l’alzamento della soglia del contributo solidarietà (che ricordiamolo, prima sembrava fissato ad un prelievo del 10% per i redditi sopra i 90 mila euro, e che adesso potrebbe diventare solo del 5% ma per i redditi sopra i 200 mila euro) ?

Aumentare l’età pensionabile di qualche anno (così andremo in pensione sul punto di morte, mentre loro continueranno ad andarci dopo appena una legislatura), aumentare l’ Iva che andrà ad incidere su tutti gli Italiani (dai piccoli negozianti già martorizzati da decine di tasse, a tutti gli altri), fino ad arrivare alla solita disperata soluzione che viene infilata ormai da anni ad ogni finanziaria, l’ennesimo condono fiscale (tanto ormai ci siamo abituati ad aiutare o finanziare dei ladri) …

Come al solito, se qualcuno ancora aveva dei dubbi, chi paga è il Popolo!





 

Nessun commento:

>