> No Tav, le Br, i Fascisti e le solite idiozie de Il Giornale! >

lunedì 4 luglio 2011

No Tav, le Br, i Fascisti e le solite idiozie de Il Giornale!



Adesso, che la violenza gratuita regalata da alcune frange dei NO TAV sia discutibile, sono d’accordissimo, ma prima di esprimermi vorrei un attimo cercare di capire bene la questione … ricordate il G8 Genova nel 2001 … inizialmente, anzi direi per anni, la versione della polizia fu che i violenti erano i manifestanti e loro risposero alla violenza solo per difendersi ... poi si scopri che la polizia massacrò innocenti con l’ordine di massacrare degli innocenti e lo confermano le condanne inflitte a tutti i vertici della polizia di Genova, dal capo della Digos, al Prefetto (qui le motivazioni della sentenza dove si parla anche di torture da parte degli agenti di polizia), o vogliamo parlare di uno dei presidenti più discussi della nostra Repubblica, quando ammise che massacrare i cittadini e far scoppiare delle vere guerriglie in città era una vera e propria strategia utilizzata per abbonirsi l’opinione pubblica (disinformando la stessa tramite la tv) … riporto di seguito quello che disse in un intervista “Il PicconatoreFrancesco Cossiga:

«Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand’ero ministro dell’Interni. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città. Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri. Le forze dell’ordine dovrebbero massacrare i manifestanti senza pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli a sangue e picchiare a sangue anche quei docenti che li fomentano. Soprattutto i docenti. Non quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine sì»

Il discorso è solo, “ok facciamo attenzione, se c’è gente pagata per fare casini, “eliminiamola”, ma cerchiamo di capire bene le cose come stanno andando”, perchè poi andare dietro ai soliti luoghi comuni è facile, e invece si è visto che troppo spesso sono state nascoste le malefatte delle forze dell’ordine … cosa che sicuramente non hanno fatto quelli de “Il Giornale”, che ci regala uno dei soliti titoli dementi (“Si scrive No Tav, si legge Br”, vedi sotto - ndr) a cui ci sta abituando da anni e anni:

giornale1

Ripeto, non  voglio difendere nessuno, vorrei solo cercare di capire veramente come stanno andando le cose … visti poi i precedenti … e paragonare il movimento NO TAV (formato principalmente da gente normale, padri di famiglia, ragazzi, pensionati, insomma semplicemente gente che tiene al posto dov’ è nato e cresciuto) alle BR  è veramente fuori luogo e senza senso!

E guarda caso quando c’è di mezzo Il Giornale spuntano stranamente sempre queste Br, quando invece ,non sò perchè a me vengono in mente i fascisti che non poche volte hanno massacrato poliziotti, anche lanciando bombe a mano e facendo morti Ignazio La Russa ne dovrebbe sapere qualcosa!





 

Nessun commento:

>