> Il solito quaquaraquà >

domenica 17 luglio 2011

Il solito quaquaraquà



image

Sulla vicenda di Alfonso Papa, il deputato per cui è stato richiesto l'arresto alla Camera, Umberto Bossi, ha invece cambiato idea e si è detto «convinto che le manette non vanno messe mai se prima non facciamo il processo». «Se Papa ha commesso dei reati - ha aggiunto il leader leghista - paghi, ma non va bene mettergli le manette prima, quando ancora non sappiamo se quello che ha fatto è da galera o no». Per il Senatur, bisogna «ricordare il tempo di Craxi: farlo andare in galera uno non ancora condannato non è servito a nessuno, tranne a far andare in politica Di Pietro». (Corriere della Sera)

Fino a ieri gridava “in galera” … poi come spesso gli capita, cambia totalmente pensiero arrivando addirittura a riabilitare uno come Craxi

Ma non siamo stanchi di questa gente e dei delinquenti che a loro volta proteggono?





 

Nessun commento:

>