> Gli unici tagli alla casta arrivano da Napolitano: risparmiati 15 milioni di euro. >

sabato 30 luglio 2011

Gli unici tagli alla casta arrivano da Napolitano: risparmiati 15 milioni di euro.



image

No all’adeguamento dello stipendio e risparmi per 15 milioni di euro. Napolitano prova a dare l’esempio di fronte alla casta: tagliare si può senza troppa fatica. E così il Presidente della Repubblica ha comunicato al ministro dell’Economia e delle finanze di rinunciare, dal corrente anno e fino alla scadenza del suo mandato, all’adeguamento all’indice dei prezzi al consumo.

(..) Si è così completata l’attuazione nell’ordinamento interno delle misure previste dalle manovre approvate con i decreti-legge n. 78 del 2010 e n. 98 del 2011 (riduzione del 5 e del 10% delle retribuzioni e delle pensioni per la parte eccedente 90.000 e 150.000 euro, blocco delle progressioni automatiche e riduzione delle spese per beni e servizi).

L’amministrazione del Quirinale, di conseguenza restituirà al ministero la somma complessiva di euro 15.048.000 nel triennio 2011-2013, più altri 562.737 euro nell’anno 2014. Le  restituzioni – spiega ancora il Quirinale – si aggiungono ai risparmi realizzati nel periodo 2006-2011 – che ammontano complessivamente a 56.316.000 euro .  (Fatto Quotidiano)

Non saranno i 79 miliardi della manovra finanziaria voluta da Tremonti (quello che paga l’affitto in nero a sua “insaputa”), anzi sono “spiccioli” a confronto, ma sicuramente già è qualcosa! Gli altri cialtroni invece blaterano e basta!





 

Nessun commento:

>