> Il sindaco di Sulmona, Fabio Federico (Pdl) "I gay? sono una aberrazione genetica. Curateli" >

venerdì 17 giugno 2011

Il sindaco di Sulmona, Fabio Federico (Pdl) "I gay? sono una aberrazione genetica. Curateli"



Sulmona, il sindaco e i gay "Sono un'aberrazione genetica"

Un video (del 2006) sta circolando in questi giorni sulla rete e sta scatenando moltissime polemiche ... le immagini immortalano l'attuale sindaco di Sulmona, Fabio Federico (Pdl), che si scaglia verbalmente contro gli omosessuali e espone la sua assurda "teoria" (faccio presente che il sindaco in questione è anche un medico):
"Se hai degli ormoni maschili e un genoma maschile, fai il maschietto. Il contrario è fuori natura, ci sono delle possibilità di composizione intermedie di questi assetti genetici. Ci sono delle aberrazioni genetiche che determinano il fatto che non si sia né perfettamente uomo e né perfettamente donna
"Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di scelte fatte per un gusto personale. Niente a che dire sul gusto. Ogni omosessuale può vivere la sua vita sessuale come meglio crede. Se gli piace, gli piace. Non posso certo giudicarlo"
Parlando della sua "sfera personale":
"Ho due figlie femmine, e purtroppo anche tra le donne esiste l'omosessualità. Preferirei che le mie figlie crescessero in maniera normale e facessero una vita normale, con una famiglia normale. Se poi dovessi vedere che le cose non vanno tanto bene, le farei curare. Chi è omosessuale fa una scelta contraria a quella indicata dalla natura"
Per quanto riguarda invece leggi come i "Pacs" o quella sulle adozioni gay:
"Non posso pensare che queste famiglie possano regolarmente adottare dei bambini. Il condizionamento psicologico sarebbe tale, che questi bambini avrebbero sicuramente dei problemi. Sono contrario all'equiparazione tra famiglie omosessuali ed eterosessuali"
Il video in questione è stato caricato a inizio mese in forma satirica da un utente youtube, ma quando il sindaco Pdl l'ha notato circolare sulla rete, ne ha chiesto l'immediata rimozione perchè lui non avrebbe "mai autorizzato la pubblicazione del video", che "non aveva alcun interesse pubblico" e che, a suo dire, era lesivo della sua immagine.

Richiesta che a quanto sembra è stata accolta, e youtube ha dovuto rimuovere il video dalla rete (anche se già circola una versione"senza censura" - vedi qui sotto).

Il video delle affermazioni omofobe del sindaco di Sulmona, Fabio Federico (Pdl)

Ma il sindaco raggiunto ultimamente sulla questione, ha confermato più o meno gli stessi pensieri ... sentite qui che dice:
"Da una parte ci sono delle questioni psicologiche, interne o esterne alla famiglia, che determinano le scelte sessuali dei ragazzi e delle ragazze. Ma ci sono, invece, dei casi di aberrazioni nella produzione ormonale. Ci sono dei ragazzi che hanno un aspetto femminile, e hanno la ginecomastia. In alcuni casi, c'è una iperproduzione di estrogeni. Quelle sono malattie, da curare". 
E se tornasse a casa e sua figlia le dicesse di essere lesbica?: "Cercherei di capire se ha problemi di carattere ormonale. Voglio capire se la scelta dipenda da una problematica di tipo fisico o medico. Se sei femmina e la natura ti ha fatto femmina, e invece ti piacciono le femmine, avrò il diritto di sapere cosa c'è che non va?". 
Per lui, una eventuale legge contro l'omofobia discriminerebbe gli eterosessuali: "Ieri sera a Sulmona ci sono state delle risse, nel corso delle quali hanno picchiato degli eterosessuali. Perché deve esistere una legge che ghettizza ancora di più gli omosessuali? Perché chi picchia un gay deve essere punito in maniera diversa da chi picchia un etero?". 
Netta la contrarietà alle adozioni: "Sono per madre natura. Le adozioni devono avvenire da parte di un padre maschio e una madre femmina. Ci strappiamo i vestiti per difendere la natura - dicendo, ad esempio, no al nucleare - e poi madre natura diventa un optional quando si parla di omosessualità e adozioni". (Repubblica.it)





 

1 commento:

>