> Il governo della ‘fiducia’ … chiesta ben 44 volte in 3 anni. >

martedì 21 giugno 2011

Il governo della ‘fiducia’ … chiesta ben 44 volte in 3 anni.



Immagine del voto di Fiducia del 17 dicembre 2010Immagine del voto di Fiducia del 17 dicembre 2010

Quante volte questa maggioranza ha chiesto il ‘voto di fiducia’ su loro leggi presentate in parlamento? A conti fatti, dal 2008 ad oggi, ben 44 volte (incluso il voto di ieri sul ‘dl sviluppo’)!

Per chi non lo sapesse (spiegandolo in parole povere), chiedendo il voto di fiducia su un provvedimento viene automaticamente saltato il “passaggio” della discussione della legge in parlamento (perchè può capitare che componenti di un partito la pensino diversamente dallo stesso partito, con il rischio di un voto contrario) e quindi si chiede appunto la fiducia per “blindare" la legge e “forzare” tutti i componenti del maggioranza a votarla … forzare perchè, se il voto di fiducia non passasse, si aprirebbe una “crisi di governo” e quindi (in teoria …) si dovrebbero dimettere.

Non vorrei dire fesserie (correggetemi se sbaglio), l’ultimo governo Prodi dovrebbe aver chiesto 28 volte la fiducia (anche se c’è da dire che il governo Prodi aveva una maggioranza striminzita rispetto all’attuale governo Berlusconi) nel suo ultimo governo.

Ecco l’elenco delle 44 “fiducie” chieste dall’attuale maggioranza:

Camera 14/5/2008 mozione sfiducia (335 sì, 275 no, un astenuto)
Senato  15/5/2008 mozione sfiducia (173 voti a favore, 133 contrari, 2 astensioni)
Camera 25/6/2008 decreto fiscale 326 sì, 260 no, 3 astenuti
Camera  25/6/2008 decreto fiscale    326 sì, 260 no, 3 astenuti
Camera  15/7/2008 decreto sicurezza  322 sì, 267 no, 8 astenuti
Camera  21/7/2008 decreto manovra    323 sì, 253 no
Senato   1/8/2008 decreto manovra    170 sì, 129 no, 3 astenuti
Camera   5/8/2008 decreto manovra    312 sì, 239 no
Camera  7/10/2008 decreto scuola     321 sì, 255 no, 2 astenuti
Camera 22/10/2008 decreto Alitalia   309 sì, 250 no, 2 astenuti
Camera  2/12/2008 decreto sanità    307 sì, 241 no
Camera   7/1/2009 decreto universit. 302 sì, 228 no, 2 astenuti
Camera  14/1/2009 decreto anticrisi  327 sì, 252 no, 2 astenuti
Senato  27/1/2009 decreto anticrisi  158 sì, 126 no, 2 astenuti
Senato  11/2/2009 dl milleproroghe   162 sì, 126 no
Camera  19/2/2009 dl milleproroghe   284 sì, 243 no
Camera   2/4/2009 decreto incentivi  298 sì, 235 no, 2 astenuti
Senato   8/4/2009 decreto incentivi  164 sì, 119 no, 2 astenuti
Camera  13/5/2009 ddl sicurezza/1    316 sì, 258 no
Camera  13/5/2009 ddl sicurezza/2    315 sì, 246 no
Camera  13/5/2009 ddl sicurezza/3    315 sì, 237 no
Camera  10/6/2009 intercettazioni    325 sì, 246 no, 2 astenuti
Senato   1/7/2009 ddl sicurezza/1    164 sì, 124 no, 3 astenuti
Senato   1/7/2009 ddl sicurezza/2    162 sì, 127 no, 4 astenuti
Senato   2/7/2009 ddl sicurezza/3    157 sì, 124 no, 3 astenuti
Camera  24/7/2009 dl  anti-crisi     294 sì, 186 no
Senato   1/8/2009 dl  anti-crisi     166 sì, 109 no
Camera 30/10/2009 dl  scudo fiscale  309 sì, 247 no
Camera 18/11/2009 dl  Ronchi         320 sì, 270 no
Camera 16/12/2009 ddl finanziaria    307 sì, 271 no
Senato 11/2/2010  dl milleproroghe   160 sì  119 no, 2 astenuti
Camera  4/3/2010  dl enti locali     305 si   245 no
Senato 10/3/2010 ddl l.impedimento/1 168 sì  132 no, 3 astenuti
Senato 10/3/2010 ddl l.impedimento/2 168 sì  132 no, 3 astenuti
Camera  5/5/2010  dl incentivi       322 sì  272 no
Senato 19/5/2010  dl incentivi       163 sì  134 no
Senato 15/7/2010  dl manovra         170 sì  136 no
Camera 28/7/2010  dl manovra         329 sì  275 no
Camera 29/9/2010  comunicazioni gov. 342 sì  275 no, 3 astenuti
Senato 14/12/2010 mozione fiducia    162 sì  135 no
Camera 14/12/2010 mozione sfiducia   314 no   311 sì 2 astenuti
Senato 15/2/2011  dl milleproroghe   158 sì  136 no  4 astenuti
Camera 25/2/2011  dl milleproroghe   309 sì  287 no
Camera  2/3/2011  dl federalismo     314 sì  291 no  2 astenuti
Camera 24/5/2011  dl omnibus         313 sì  291 no  2 astenuti
Camera 21/6/2011  dl sviluppo        317 sì  293 no  2 astenuti


 

 

Dati da Ansa.it





 

Nessun commento:

>