> Adesso ti dimetti! >

giovedì 30 giugno 2011

Adesso ti dimetti!



Michele Giovine e Roberto Cota
Il consigliere regionale del Piemonte Michele Giovine e' stato condannato a 2 anni e 8 mesi per la falsificazione delle firme a sostegno della lista "Pensionati per Cota" con cui era candidato alle scorse elezioni regionali del 2010. Anche il padre, Carlo, e' stato condannato a 2 anni e 2 mesi. Oltre alla condanna a 2 anni e 8 mesi, Michele Giovine e' stato condannato anche alla sospensione del diritto elettorale per 5 anni e all'interdizione dai pubblici uffici per 2. 
L'accusa per Giovine era di aver falsificato le firme a sostegno della lista 'Pensionati per Cota': i tabulati telefonici e l'esame delle firme, nonche' dalle ammissioni dei testi, avrebbero fatto emergere che Giovine e suo padre non si trovavano nei Comuni di Gurro e Miasino, nel novarese, nei giorni in cui hanno attestato di avere autenticato le sottoscrizioni. Per il giudice Alessandro Santangelo, che ha emesso la sentenza, sarebbero state falsificate 17 firme su 19. (AGI)
Dopo un fatto del genere, se Roberto Cota fosse una persona seria, dovrebbe dimettersi e chiedere scusa a tutti gli Italiani presi in giro per mesi e mesi!

E fortuna che "Roma è ladrona" ...




 

Nessun commento:

>