> Per cortesia, accompagnatelo a casa. >

giovedì 26 maggio 2011

Per cortesia, accompagnatelo a casa.



Francia, G8, vertice dei grandi. Silvio Berlusconi blocca Barack Obama, e munito di traduttrice - ripeto, munito di traduttrice - gli parla della dittatura dei giudici, in Italia. A questo punto io credo che dovrebbero essere le persone a lui più vicine, familiari, consiglieri, colleghi di lungo corso, a prenderlo ed accompagnarlo per mano, dolcemente, verso casa.

 

 

 

 

da Non leggere questo blog!

 

Vedi anche:

- Invasa la bacheca Facebook di Barack Obama con migliaia di messaggi di scuse: “i’m sorry Mr President, I’m Italian and Mr Berlusconi is not speaking in my name”





 

Nessun commento:

>