> L'AgCom multa il Tg1 per 100mila euro: troppo spazio a Silvio Berlusconi >

mercoledì 11 maggio 2011

L'AgCom multa il Tg1 per 100mila euro: troppo spazio a Silvio Berlusconi




Questa notizia mi pare di averla già letta e scritta mille volte: l’Autorità garante per le comunicazioni ha sanzionato e multato il Tg1 per l’eccessivo spazio concesso ai partiti di maggioranza e al premier Berlusconi: 100mila eurini tondi tondi, che tanto non usciranno dalle tasche di Minzolini. A fine marzo 2011 l’AgCom aveva intimato a Tg1, Tg4 e Studio Aperto di riequilibrare lo spazio concesso a governo e partiti di maggioranza a scapito dei partiti di opposizione.

Dopo oltre un mese il Tg1 ha evidentemente continuato a fare orecchie da lestofante, ribadendo la scelta di trasformare il telegiornale in un bollettino di propaganda governativa. Ed allora ecco la multa che non va a riequilibrare la situazione e non permette di certo agli altri partiti di recuperare lo spazio che gli è stato tolto. Quindi i servitori del presidente del Consiglio hanno fatto un buon lavoro, oscurando la democrazia e non dovendo rimetterci un euro di tasca propria.

Tg1 e Tg5 ieri avrebbero poi violato e disposizioni in materia di par condicio, mandando in onda il videomessaggio elettorale con cui Silvio Berlusconi invitava gli elettori a sostenere i sindaci candidati dal centrodestra.

La situazione in Rai è talmente deleteria che anche nel gioco L’Eredità vengono inserite domande mirate: nella puntata di lunedì il conduttore Carlo Conti è riuscito a chiedere: in quale anno il sindaco di Milano Letizia Moratti ha partecipato per la prima volta alla Prima della Scala? Tutto fa brodo per indirizzare l’attenzione su un candidato del Pdl…


Foto | Flickr

da Polisblog




 

Nessun commento:

>