> Chissà che ne pensano quelli di ‘Libero’ o ‘Il Giornale’? >

mercoledì 18 maggio 2011

Chissà che ne pensano quelli di ‘Libero’ o ‘Il Giornale’?



L’altra volta, le dichiarazioni rilasciate da Giovanni Brusca, pentito di mafia, al processo per la strage di via dei Georgofili a Firenze, furono accolte dai giornali di destra come la “rivelazione della Madonna in terra” … come se il messia avesse sentenziato l’unica e vera verità … evidenziando le parole del pentito (ossia che “Berlusconi e Dell’Utri non c’entrano nulla con le stragi” e quella che il famoso “papello” era indirizzato all’ex ministro dell'Interno Nicola Mancino). Parole comunque da verificare, ma non per la stampa di destra.

Oggi Brusca è tornato a parlare:

brusca
Un pizzo di 600 milioni di lire. Ogni anno. È quanto avrebbe versato alla capo della cupola palermitana Stefano Bontade Silvio Berlusconi. Lo ha raccontato il pentito Giovanni Brusca, nel corso del processo ai carabinieri Mario Mori e Mauro Obinu, accusati di favoreggiamento aggravato per aver favorito la latitanza di Bernardo Provenzano: «Berlusconi pagava una sorta di "messa a posto" a Stefano Bontade, quando poi questo morì fu sostituito» (Corriere della Sera)
Chissà che ne pensano quelli di Libero o Il Giornale ? Ho come la sensazione che da oggi in poi Brusca non verrà più preso in considerazione




 

Nessun commento:

>