> Vogliono "far fuori" l'ultimo ostacolo... >

mercoledì 20 aprile 2011

Vogliono "far fuori" l'ultimo ostacolo...



 
«Il Parlamento è sovrano, gerarchicamente viene prima degli altri organi costituzionali come magistratura e Consulta e presidenza della Repubblica» 
«Visto che al momento non è possibile fare una riforma in senso presidenziale come vorrebbe Berlusconi, per ora ribadiamo la centralità del Parlamento troppo spesso mortificata, quando fa una legge, o dal presidente della Repubblica che non la firma o dalla Corte costituzionale che la abroga. Occorre ristabilire la gerarchia tra i poteri dello Stato. Se c'è un conflitto, occorre specificare quale potere è superiore»
Questa è l'ultima follia del Pdl, che tramite il deputato Remigio Ceroni, ha depositato due giorni fa una proposta di legge per riformare l'articolo 1 della Costituzione.

Ceroni ci tiene a precisare «La mia è una proposta di legge fatta a titolo personale. Non ne ho parlato con Berlusconi nè con altri dirigenti del Pdl. Ho fatto alcune riflessioni in questo periodo ed a mio avviso credo che vada riaffermata la centralità del Parlamento»

E come non credergli? Sicuramente è tutto nato di sua spontanea iniziativa, come i manifesti di Lassini contro la magistratura ... come il Lodo Alfano ecc ecc ...

Questo ragazzi è l'ultimo passo ... l'ultimo ostacolo, all'impunità "eterna" (ultimo ... perchè se qualcuno si aspetta uno scatto d'orgoglio dall'opposizione ne rimarrà sicuramente deluso)! L'obbiettivo ormai è chiaro, fermare quell'ultimo ostacolo che può pregiudicare il via libera alla riforma "epocale"della Giustizia, ovvero Giorgio Napolitano!

Credo ormai che gli unici ad esser veramente mortificati siamo noi Italiani, che dobbiamo vedere lo spettacolo deprimente dell'attuale maggioranza e dei suoi burattini che pur di salvare "culo flaccido" stanno mandando a picco l'italia, confezionando quotidianamente leggi per salvare Berlusconi dai processi e mai per far risalire il paese dal baratro dove è finito!


- dal sito della CAMERA : la proposta di legge di Ceroni




 

Nessun commento:

>