> Processo breve, si alla Camera. Migliaia di processi a rischio! >

mercoledì 13 aprile 2011

Processo breve, si alla Camera. Migliaia di processi a rischio!



processo breve

Con 314 sì, 296 no, la Camera ha approvato il processo breve! Adesso si attende l’esito al Senato .

Per la cronaca, la maggioranza non ha consentito neanche lo stralcio della norma che consente la prescrizione breve per il reato di omicidio plurimo … per intenderci il reato che riguarda la strage di Viareggio e L'Aquila, e che in molti avevano sperato fossero “esentati” dalla porcata del ‘processo breve’ .

Ma quale sono i processi a rischio, oltre a quelli di “culo flaccido”?

Con l’entrata in vigore della ‘Salva Silvio’ c’è il grave rischio di vedere annullare migliaia e migliaia di processi in corso … il rischio di vedere prescritti processi come quelli del terremoto a L’Aquila, dove gli imputati sono indagati per omicidio colposo e disastro colposo, è altissimo!  I famigliari delle vittime potrebbero non ricevere mai giustizia nel caso fosse approvata definitivamente la norma.

O vogliamo parlare della strage di Viareggio? Le 33 vittime che persero la vita quel disgraziato giorno  potrebbero non ricevere mai giustizia e i 38 indagati per incendio e disastro ferroviario colposo, omicidio e lesioni colpose plurime, rimanere impuniti!

Il Crac Parmalat! Una delle più grosse truffe bancarie mai visto in Europa (bancarotta fraudolenta e aggiotaggio), dove migliaia e migliaia d’investitori e risparmiatori hanno perso migliaia e migliaia di euro e che potrebbero non vedere mai nessun risarcimento nel caos passasse definitivamente il processo breve.

Il processo Eternit, che secondo le indagini ha fatto fino ad oggi oltre 1400 vittime, potrebbe non vedere mai un Colpevole. Gli indagati sono accusati di disastro doloso permanente ed omissione dolosa di misure anti infortunistiche.

La tragedia della Thyssen Krupp, dove nel 2007, in seguito ad un incendio divampato nello stabilimento, persero la vita 7 operai. Per l’amministratore delegato del gruppo c’è l’accusa di omicidio volontario con dolo eventuale, mentre per gli atri 5 indagati l’accusa è di omicidio colposo e omissione dolosa di cautele antinfortunistiche. Anche loro potrebbero rimanere impuniti!

Ricordate la Clinica Santa Rita a Milano? Dove i pazienti venivano operati senza motivo, falsificando cartelle cliniche ecc ecc … le indagini portarono alla luce 5 vittime e 90 pazienti con lesioni gravi o gravissime . In questo caso si va a capi d’imputazione gravi come l’omicidio volontario aggravato da crudeltà … ma anche in questo caso tutto potrebbe finire in prescrizione per quel famoso vincolo “dell’imputato incensurato” …

E oltre a questi, si potrebbero citare altri migliaia e migliaia di processi … che rimarranno tutti senza un colpevole e solo per salvare le natiche flaccide dell’intoccabile, che così vedrà cadere in prescrizione i tre processi a suo carico,ovvero il processo Mills,Mediaset e Mediatrade. In attesa dell’ultima mossa per bloccare anche il Rubygate.





 

Nessun commento:

>