> Ikea gay-friendly, Giovanardi: “spot Ikea offende la costituzione” >

sabato 23 aprile 2011

Ikea gay-friendly, Giovanardi: “spot Ikea offende la costituzione”



http://www.repubblica.it/images/2011/04/23/163731911-0084180d-565e-4799-bbad-f1d5809f57f0.jpg                   Lo spot dell’ Ikea (per l’apertura di un nuovo centro, a Catania): nella foto due uomini che si tengono per mano e il tiotlo “Siamo aperti a tutte le famiglie”, accanto “Ikea Family”, sotto “Noi di Ikea la pensiamo proprio come voi: la famiglia è la cosa più importante”
Contrasta a gamba tesa contro la nostra Costituzione, offensivo, di cattivo gusto. L'Ikea è libera di rivolgersi a chi vuole e di rivolgere i propri messaggi a chi ritiene opportuno. Ma quel termine 'famiglie' è in aperto contrasto con la nostra legge fondamentale che dice che la famiglia è una società naturale fondata sul matrimonio, in polemica contro la famiglia tradizionale, datata e retrograda
“a noi piacerebbe una campagna pubblicitaria che dicesse 'siamo aperti all' intera comunita", nel senso che i clienti di una multinazionale sono uomini, donne, anziani, giovani, senza preclusioni di nessun tipo. Ma diverso è attaccare la Costituzione italiana con tale violenza. Spero che l'Ikea non utilizzi più quell'annuncio per le prossime aperture annunciate in varie città”
è grave e di cattivo gusto che una multinazionale svedese, a cui il nostro Paese sta dando tanto in termini di disponibilità e che sta aprendo centri commerciali a manetta, venga in Italia e dica agli italiani cosa devono pensare polemizzando contro la loro Costituzione. Credo che molti clienti dell'Ikea non lo riterranno gradevole”.
Levando che non capisco dove due uomini gay che si tengono per mano violino la “costituzione”,
consiglio a Carlo Giovanardi (sottosegretario alla Famiglia,  ndr) di farsi un giro per l’Europa … forse capirà che di “famiglia”  non esiste solo quella “tradizionale”.




 

2 commenti:

>