> Lampedusa: minacce a chi contesta Berlusconi “vi ammazziamo come cani" >

giovedì 31 marzo 2011

Lampedusa: minacce a chi contesta Berlusconi “vi ammazziamo come cani"



http://lh5.ggpht.com/_PxyUIF4yENc/TZN_IOU9qfI/AAAAAAAADtI/dGZ_fcUYKRA/lampedusa%20proteste_thumb%5B1%5D.jpg?imgmax=800

Non solo applausi, come già avevo raccontato ieri in questo post, ma anche contestazioni a Lampedusa da parte di alcuni abitanti dell’isola contro l’operato del governo … “governo vergogna” o "Berlusconi fora de ball, nessuna accoglienza per il principale responsabile di questa indecenza" recitavano alcuni dei cartelloni poi strappati di mano ai contestatori …
Ma ecco che escono fuori nuovi filmati, e da quello che si vede (e si sente) non solo sono stati “sequestrati” i cartelloni con la forza, ma addirittura sono partite minacce pesanti a chi tentava semplicemente di dire la sua:
"Berlusconi è venuto a salvarvi il culo, portate via questi cartelli. Queste telecamere ve le facciamo mangiare, li ammazziamo come i cani oggi, te lo giuro" (traduzione da Repubblica.it -  se qualcuno comprende meglio cosa si dicono nel video me lo segnali. grazie)
E la polizia li a pochi passi (come si vede nel filmato, si intravedono dietro il tizio con la giacca gialla), guardano la scena nella totale indifferenza

un uomo minaccia i manifestanti “se osate aprire quello striscione vi ammazziamo come cani" 

Il video dei contestatori a cui viene impedito di criticare il governo


VEDI ANCHE:
- Applausi? a Lampedusa c’è chi prova a contestare il governo … ma gli viene impedito!




 

Nessun commento:

>