> Family Flop >

mercoledì 16 marzo 2011

Family Flop



Ve li ricordate quando sfilavano al Family Day urlando che per loro la famiglia era la madre di tutte le priorità per il suo ruolo centrale nella società?
Con in testa Papi e molti caporioni che dicevano che amavano così tanto la famiglia da averne più di una? Ci hanno rotto fino alla noia nei salotti televisivi del Papi, in convegni spot con tanto di cardinale a reggere il moccolo sul loro amore verso la famiglia.
Bene il governo del fare una minchia ormai in stato confusionale permanente, dopo la scuola, la cultura, affossa anche la beneamata famiglia.
Ne dà il triste annuncio il Giovanardi: "In queste condizioni non sono in grado di esercitare la mia delega, difatti dai 300 milioni disponibili tre anni fa (governo Prodi) si è passati a ai 25 del 2011: -90%.”
Che in sostanza vuol dire, azzeramento o quasi dei fondi per i servi dell’infanzia, asili nido, niente soldi per le adozioni internazionali, per la conciliazione casa-lavoro per le donne, per i prestiti ai nuovi nati, niente bonus del 2009 per le famiglie con figli minori ecc.
Così il Giovanardi è costretto a fare la solita “moina”, minacciando le dimissioni.
Ovvero dal Family Day al Family Flop.

 

 

da Il Senio mormora





 

Nessun commento:

>