> Dopo il ministro degli Esteri francese, si dimette anche il ministro della Difesa tedesco .. e da noi? >

martedì 1 marzo 2011

Dopo il ministro degli Esteri francese, si dimette anche il ministro della Difesa tedesco .. e da noi?




Karl-Theodor zu Guttenberg Tranquilli vi evito il solito sermone, ma così giusto per far capire (a chi ci arriva) in che razza di paese viviamoieri sono arrivate le dimissioni del ministro degli Esteri francese, Michele Alliot-Marie, in seguito alle polemiche relative a suoi legami con il regime dell’ex presidente tunisino Ben Alioggi è il turno di Karl-Theodor zu Guttenberg (Csu), ministro della Difesa tedesco, che ha rassegnato le dimissioni dopo le accuse di "plagio" sulla tesi di dottorato (da parte di un professore di diritto, Andreas Fischer-Lescano), che nelle 475 pagine conterebbe molte parti quasi identici a testi pubblicati negli anni precedenti da altri professori. Karl-Theodor zu Guttenberg ha respinto ogni accusa ma come è giusto e consono che sia per un ministro ha preferito dimettersi! Si difenderà ed eventualmente proverà a dimostrare il contrario, da normale cittadino! Senza nessun privilegio!
Adesso non sto qui a discutere sulla gravità del fatto (se è vero, che figuraccia!), ma torno a chiedermi, perchè nel resto dell’ Europa CIVILE, ministri, deputati, premier o qualunque altra sia la loro carica si dimettono alla minima accusa, alla minima possibilità di colpevolezza, anche per questioni tutto sommato banali (chi aveva comprato un dvd porno o la moglie del ministro - quindi non lui direttamente - che aveva l’amante), al solo pensiero che la loro posizione possa compromettere il lavoro del governo o che semplicemente porti discredito alla reputazione del paese … mentre da noi che abbiamo addirittura il premier rinviato a giudizio per un reato molto grave come la prostituzione minorile, mafiosi accertati in parlamento (e che continuano a prendere lo stipendio), centinaia di plurindagati (88 attualmente in parlamento), decine di parlamentari al 3-4-5-6-7° mandato consecutivo … nessuno alza le proprie “chiappe flaccide” dalla poltrona e non rassegna le dimissioni neanche davanti a fatti ingiustificabili?
Credo resterà per sempre un mistero .... e ancora più misterioso è che gli Italiano lo accettino!


Vignetta di Eber




 

Nessun commento:

>