> Ministro Frattini, se "l'Europa non deve esportare la democrazia" a cosa è servito far ammazzare 37 soldati Italiani (dal 2004) in missioni di "pace"? >

lunedì 21 febbraio 2011

Ministro Frattini, se "l'Europa non deve esportare la democrazia" a cosa è servito far ammazzare 37 soldati Italiani (dal 2004) in missioni di "pace"?




Riflettevo sulla frase di oggi del ministro degli Esteri, Franco Frattini, in riguardo ai massacri di civili che stanno avvenendo in Libia nelle ultime ore «L'Europa non deve esportare la democrazia. Noi vogliamo sostenere il processo democratico, ma non dobbiamo dire: questo è il nostro modello europeo, prendetelo. Non sarebbe rispettoso dell' indipendenza del popolo, della sua ownership»

E ripensavo invece a quanti soldati Italiani hanno perso la vita nelle "missioni di Pace" (che io  chiamerei più che altro di "guerra") ... facendo una rapida ricerca sul web (spero di non aver fatto errori nel conteggio, e anzi, correggetemi se sbaglio),  dal 2004 ad oggi  mi risulta che sono morti ben 37 soldati del contingente Italiano ...  

E allora egregio ministro, Franco Frattini, se "L'Europa non deve esportare la democrazia" , a cosa è servito fare ammazzare tutti quei ragazzi Italiani in missioni che voi (e solo voi) definite di "pace? PRETENDEREI UNA SPIEGAZIONE!


Soldati morti dal 2004 ad oggi nelle missioni di "pace" del contingente Italiano:

2004: Giovanni Bruno

2005: Bruno Vianini, Michele Sanfilippo

2006: Manuel Fiorito, Luca Polsinelli, Carlo Liguori, Giuseppe Orlando, Giorgio Langella, Vincenzo
Cardella

2007: Lorenzo D’Auria, Daniele Paladini

2008: Giovanni Pezzullo, Alessando Caroppo

2009: Arnaldo Forcucci, Alessandro Di Lisio, Antonio Fortunato, Roberto Valente, Massimiliano Randino, Matteo Mureddu, Giandomenico Pistonami, Davide Ricchiuto, Rosario Ponziano

2010: Pietro Antonio Colazzo, Massimiliano Ramadu’, Luigi Pascazio, Francesco Saverio Positano, Mauro Gigli, Pierdavide De Cillis, Alessandro Romani, Gianmarco Manca, Francesco Vannozzi, Sebastiano Ville, Marco Pedone.

2011: Francesco Vannozzi , Gianmarco Manca, Sebastiano Ville, Marco Pedone .




 

1 commento:

>