> Martin Schulz (quello del kapò): “Berlusconi? è una vergogna. si dimetta” >

giovedì 10 febbraio 2011

Martin Schulz (quello del kapò): “Berlusconi? è una vergogna. si dimetta”



Ricorderete tutti Martin Schulz, nel 2003, allora presidente di turno dell’Unione europea,quando criticò fortemente la Lega nord e i suoi atteggiamenti “del tutto incompatibili con la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea” e le critiche  allo stesso Silvio Berlusconi per il suo conflitto d’interessi e i continui attacchi alla magistratura (sembra oggi invece sono passati 8 anni, assurdo eh?).

Durissima, anzi direi più che altro ridicola fu la risposta di Silvio Berlusconi che al solito ci fece fare una figuraccia di quelle planetarie, visto che la sua frase fece il giro del mondo. Ecco cosa dichiarò Berlusconi in risposta a Schulz:

“Signor Schulz, so che in Italia c’è un produttore che sta montando un film sui campi di concentramento nazisti: la suggerirò per il ruolo di kapò. Lei è perfetto!”

 

A distanza di 8 anni, Martin Schulz, capogruppo socialista al Parlamento europeo, torna alla carica davanti la vergogna delle orge nella villa di Berlusconi e i fiaschi politici del premier Italiano:

È una vergogna. Si dimetta , ”Al di là delle controversie politiche che abbiamo avuto, trovo che l’Italia meriti un altro presidente del governo, anche di destra, visto che la destra ha vinto le elezioni ed è giusto che governi”

”va a detrimento di tutto il paese avere un Primo ministro coinvolto in casi così oscuri (l’affaire Ruby). E’ ormai chiaro che lui si occupa più di questi casi e della sua vita privata che dei problemi dell’Italia

Un primo ministro che il 30 novembre afferma che Lukashenko è una benedizione per il popolo bielorusso e che sostiene gli autocrati dei paesi arabi mette in discredito tutto il paese ed anche tutta la Ue

Parole sante caro Schulz, parole sante …





 

1 commento:

>